Al Teatro di Documenti per ricordare Luciano Damiani

A cura dell’associazione Teatro di Documenti (fondata da Luciano Damiani, Luca Ronconi e Giuseppe Sinopoli) nel Teatro di Memoria di via Nicola Zabaglia 42, ricavato da antiche grotte secentesche, dal 19 al 30 luglio e poi dal 20 al 30 settembre, è in scena il progetto Atto-Ri-Tratto – Via libera a musica, arti visive, video, performances, workshop: un programma di iniziative che permetteranno di scoprire questo teatro in nuove vesti. “Potrete infatti viverlo” come si legge in una presentazione del progetto “come spazio-aperitivo, spazio-mostra, spazio-arte di strada, spazio in cui diventare protagonisti.

“Abbiamo scelto di chiamare il progetto Atto-Ri-Tratto perché uniamo idealmente l’atto, o meglio l’azione del performer, sia esso attore, cantante, musicista, con l’arte visiva e in particolare l’arte del ritratto, immagine che rappresenta, che svela e in cui ci si riconosce o forse mostra un altro Io”. Le attività sono proposte in due periodi: dal 19 al 30 luglio il cui il teatro rimarrà aperto nell’ora dell’aperitivo serale, dalle 19 alle 21, e nel fine settimana dalle 12 alle 14, e poi dal 20 al 30 settembre.
Atto-Ri-Tratto è inserito nelle manifestazioni dell’Estate Romana 2017 e si colloca tra le iniziative che da qualche mese sono state messe in atto per ricordare Luciano Damiani, “costruttore” del Teatro di Documenti, a dieci anni dalla scomparsa. Dopo l’inaugurazione delle celebrazioni al Teatro Argentina, lo scorso aprile, e la ripresa del “Ratto dal Serraglio” al Teatro alla Scala di Milano, il programma continua con “Atto-Ri-Tratto”: ogni giorno proiezioni di un video-ritratto in cui Damiani racconta la sua storia artistica, con sottotitoli in inglese e spagnolo, per permettere anche ai turisti in visita nella Capitale di conoscere questa figura straordinaria della storia del teatro del Novecento, e il video dello spettacolo-biografia che andò in scena al Teatro di Documenti, un esempio di teatro nel teatro.

Teatro di Documenti – Informazioni: tel. 06/ 5744034 – 328.8476891 – oppure su: www.teatrodidocumenti. it ( teatrodidocumenti@libero.