#ContestAFR / La Filarmonica Romana “apre” ai musicisti ai dai 18 ai 30 anni

L’Accademia Filarmonica Romana condivide la musica dei più giovani e lancia su Facebook #ContestAFR. Vista l’impossibilità in questo periodo di aprire teatri e sale da concerto per realizzare musica dal vivo, la Filarmonica offre lo spazio virtuale del suo profilo Facebook per condividere la musica attraverso la rete, accogliendo a partire dal 18 marzo le esecuzioni dei tanti bravissimi musicisti di età compresa tra i 18 e i 30 anni che vivono in Italia. A tutti la Filarmonica chiede di postare sulla propria pagina Facebook l’esecuzione in video ‒ realizzata da casa in questi giorni ‒ di un programma libero, della durata compresa tra 10 e 15 minuti, con hashtag #ContestAFR, e taggare l’Accademia Filarmonica Romana.
La direzione della Filarmonica visiona e, a suo insindacabile giudizio, pubblica sulla pagina Facebook istituzionale un massimo di 2 video ogni giorno fino al 9 aprile. Il più alto numero di like ottenuti sulla pagina fb della Filarmonica determina la designazione dei tre musicisti che saranno invitati a tenere un concerto nella Sala Casella, in uno dei prossimi appuntamenti della stagione 2020/21. In caso di ex-aequo si procederà con un sondaggio online.
Perché l’iniziativa abbia successo, e la platea virtuale degli ascoltatori sia ampia e coinvolta, la Filarmonica invita tutti a condividere e partecipare attivamente al contest. Si darà così visibilità ai giovani musicisti, si terrà desta l’attenzione sul loro lavoro, con la speranza di tornar presto a fare, tutti insieme, musica dal vivo.

#laculturaincasa / Per esempio: la Casa del Cinema a Villa Borghese

Roma Capitale della cultura, aderendo alla campagna #iorestoacasa, prosegue le attività su web e social con il programma #laculturaincasa. Sono tantissimi gli appuntamenti, gli approfondimenti e i video che le istituzioni culturali di Roma Capitale mettono a disposizione online per tutti, per tutta Italia, in questo periodo. Il canale social @culturaroma darà aggiornamenti quotidiani con gli hashtag #iorestoacasa e Casa del Cinema.
Sui canali social della Casa del Cinema è partita una programmazione giornaliera. Oggi, 17 marzo, inaugurazione della rubrica “La cineteca del direttore”, un dialogo a distanza con i suggerimenti e i consigli di Giorgio Gosetti. La Casa farà poi gli auguri a registi e attori che compiono gli anni nei prossimi giorni, proponendo citazioni famose e interviste realizzate alla Casa del Cinema. Si è cominciato con gli auguri all’attrice Isabelle Huppert, si proseguirà con l’anniversario della nascita di Gabriele Ferzetti (oggi, 17 marzo), il compleanno di Ursula Andress (giovedì 19 marzo) e quello del premio Oscar Gary Oldman (sabato 21 marzo).
Leggi tutto

Il Teatro Stabile di Torino e “l’emergenza” per il virus Corona

Dal Teatro Stabile di Torino, riceviamo e molto volentieri pubblichiamo una nota a proposito delle disposizioni introdotte dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri che hanno avuto e avranno, purtroppo, pesanti ripercussioni anche sulla programmazione e sullo svolgimento delle attività dello Stabile torinese.
Durante questa pausa forzata, il Teatro Stabile di Torino – si legge nella nota – sta accumulando e conservando idee e energie per il futuro. E per non interrompere la connessione empatica con il suo pubblico ha deciso, insieme alla Community dei suoi artisti, di condividere una serie di clip video che faranno assaporare testi, autori, personaggi che sono l’anima del nostro Teatro”.

A partire da oggi – lunedi 16 marzo – sul sito TST – all’indirizzo ttps://www.teatrostabiletorino.it/stranointerludio – e sulla pagina Facebook ufficiale saranno disponibili brevi clip di pochi minuti che raccolgono brani, commenti, poesie e riflessioni dei protagonisti della scena italiana: “Un modo per sentirci tutti più uniti, in un momento storico e sociale che impone rigore nei comportamenti”.
Alle testimonianze degli artisti si aggiungeranno quiz sulla storia del Teatro Stabile di Torino e delle sue più grandi produzioni del passato, “per mettersi alla prova come spettatori, magari ricordare uno spettacolo molto amato e riscoprire il patrimonio digitale del nostro Centro Studi”.
Ad introdurre questa nuova iniziativa è il Direttore del Teatro Stabile di Torino Filippo Fonsatti; mentre il Direttore Artistico Valerio Binasco dedica una clip all’allestimento di “Uno sguardo dal ponte” di Arthur Miller.
“State con noi, perché abbiamo bisogno della vostra amicizia e della vostra solidarietà. Anche attraverso il web – conclude la nota – Uniti riusciremo ad uscire da questo stato di emergenza”.

“Tutto il Sistina” in un video sull’emergenza del tutti a casa

“La macchina scenica si è fermata / ma è una sosta non un capolinea./ Ripartirà più forte che mai. /La nostra maschera non trattiene il virus / ma vince la paura di restare soli. / Adesso è il momento di diventare prima di tutto persone / cittadini, abitanti del mondo.
“Adesso ci fermiamo./ Giù la maschera. / Cala il sipario. / Ma non si fermerà l’amore per l’arte./ Non si fermerà la nostra passione./ Non si fermerà il nostro impegno. / Non si fermerà la nostra creatività. / Ci saremo! / Ci sarete! / Un teatro aperto accende la vita. / Un teatro civile rispetta le regole. / E può salvare la vita”.
Con queste parole – un invito a rispettare le regole, da cittadini e abitanti del mondo, un messaggio di speranza per il teatro e per l’arte – viene comunicato il link – Dropbox e wetransfer – per scaricare un video, un contributo filmato di 1’10”, con la voce di Luca Ward, realizzato dal Teatro Sistina – 128 dipendenti, tra artisti, creativi, tecnici e PeepArrow Entertainment Produzione: tutti a casa nel pieno rispetto delle disposizioni legate all’emergenza sanitaria -, oltre 50 date cancellate di tre spettacoli teatrali.

Lezioni interattive –Calendario di incontri all’Accademia Stap Brancaccio

La Stap Brancaccio – Accademia di recitazione, drammaturgia e regia, non ferma le sue attività. Nonostante questi giorni di tempesta muta e immobile – si legge in un comunicato –“ancor di più sentiamo il legame con la comunità dei nostri Allievi che ci salva dall’insensatezza di quello che sta accadendo. Per questo motivo abbiamo deciso di creare uno schema di formazione per poter proseguire e mantenere il rapporto che abbiamo con le Allieve e gli Allievi, l’unica vera priorità di qualunque scuola o istituto formativo.
“Non sospendiamo il lavoro con gli allievi, non sospendiamo il sentire comune e partecipato della nostra scuola. Da lunedì 16 marzo, infatti, avremo un calendario regolare di incontri che si svolgeranno regolarmente dal lunedì al venerdì con lezioni create ad hoc dai nostri docenti per questo nuovo medium che ci permette di essere a fianco dei nostri studenti anche in questo momento di grande isolamento. Le lezioni si svolgeranno in orari definiti in cui i docenti terranno la loro lezione interattiva in pieno contatto con gli Allievi che interverranno in tempo reale, si scambieranno il materiale e ci lavoreranno in condivisione sulla lavagna interattiva.

“Ogni giorno il primo, il secondo e il terzo anno seguiranno il calendario di lezioni ideate per ogni classe e porteranno avanti il programma prefissato nell’attesa che l’emergenza finisca e si possa tornare allo Spazio Impero, la nostra sede”.

Informazioni: tel 06/ 87671757 oppure www.teatrobrancacci

R/Esistere – Tre concerti nella Sala del Teatro Costanzi

La musica al Teatro dell’Opera non si ferma. Per il prossimo fine settimana, che va dal 13 al 15 marzo, in programma tre appuntamenti straordinari dall’emblematico titolo R/Esistere aperti al pubblico nella Sala del Costanzi.
“Il concerto – dichiara la sindaca di Roma e presidente del Teatro Virginia Raggi – si basa sul rigoroso rispetto di tutte le regole e prescrizioni previste in questa fase così complessa. L’iniziativa dimostra come in questi giorni sia comunque possibile svolgere attività ricreative e di svago, ma attenendosi ad alcune limitazioni essenziali. Dobbiamo infatti sempre ricordare che tutti i nostri gesti e comportamenti, anche i più semplici, producono effetti a più livelli su tutta la comunità. Seguire le regole significa quindi tutelare gli altri”.
“Credo che in questi giorni difficili sia indispensabile – dichiara il sovrintendente Carlo Fuortes – che ciascuno di noi continui a vivere e lavorare secondo le regole definite dalle Autorità del nostro Paese, senza farsi sopraffare dalla paura. Abbiamo pensato come Teatro dell’Opera di dare il buon esempio e, come prevede il Dpcm anti Coronavirus, non chiudere il Teatro ma svolgere attività che si attengano alle misure di contrasto e contenimento previste, sia per quanto riguarda gli spettatori che per gli artisti e i lavoratori del Teatro. Ringrazio l’Orchestra, il Coro e tutti i lavoratori del Teatro per aver collaborato e sostenuto la realizzazione di questi concerti”.
Il programma della serata prevede la partecipazione dell’Orchestra e del Coro del Teatro dell’Opera di Roma. Sul palcoscenico anche i talenti di “Fabbrica” Young Artist Program del Teatro dell’Opera che interpreteranno arie d’opera di Wolfgang Amadeus Mozart, Gioachino Rossini, Vincenzo Bellini, Giuseppe Verdi, Giacomo Puccini.

Gli ingressi del pubblico saranno contingentati con una assegnazione dei posti studiata appositamente per assicurare il rispetto della distanza di sicurezza all’interno dei luoghi di aggregazione, in attuazione delle disposizioni per contenere la diffusione della COVID-19 di cui al Dpcm diffuso lo scorso 4 marzo. I posti a disposizione del pubblico saranno 439.
Anche per gli artisti che si esibiranno sono state pensate delle postazioni speciali in linea con il Decreto governativo.

Venerdì 13 marzo, ore 20, sabato 14 ore 18, domenica 15 ore 16.30 –
Biglietti da 15 a 25 euro, in vendita presso la biglietteria del Teatro e su www.ticketone.it

Teatro Belli / #TEATROIMMUNE

In risposta al periodo difficilissimo che stiamo vivendo, la Balloons Production, giovane collettivo di videomaking, specializzato in riprese di spettacoli teatrali, ha creato, in collaborazione con il Teatro Belli, l’iniziativa #TEATROIMMUNE.
#TEATROIMMUNE è il nostro antidoto contro il virus.
La gente non potrà andare a teatro, ma il teatro potrà comunque arrivare alla gente.
A partire da lunedì 9 marzo, ogni sera, caricheranno sul loro canale youtube uno spettacolo teatrale (https://www.youtube.com/channel/UCWdc-58iJDzpFXwHddRuNcQ)
Sarà un vero e proprio appuntamento a teatro.
Lo spettacolo comincerà alle 21 e sarà online per tutta la durata dello stesso.
Una volta terminato verrà rimosso.
#TEATROIMMUNE è un’iniziativa senza scopo di lucro ma con l’unico intento di tenere vivo il teatro e la cultura.
#TEATROIMMUNE è una voce che vuole farsi strada in questo momento di panico e psicosi in cui sembra non esserci più spazio per i sogni.
#TEATROIMMUNE è teatro nonostante tutto

Maurizio Costanzo dopo dieci anni torna al teatro con un testo inedito

All’Off/Off Theatre, da martedì 10 a domenica 15 marzo è in scena “Abolite gli armadi, gli amanti non esistono più”, testo inedito di Maurizio Costanzo, che torna al teatro dopo oltre dieci anni dalla sua ultima opera destinata alle scene:”Parlami di me”, scritta con Vaime. La regia è di Pino Strabioli, in scena insieme a Sveva Tedeschi, Veronica Rega, Luca Ferrini, Alberto Melone e David Nenci. Lo spettacolo è presentato da Alt Academy Produzioni.
Leggi tutto

Cambio di programmazione all’Eliseo

A seguito della grande attenzione che sta riscuotendo lo spettacolo “Roger”, il monologo scritto e diretto da Umberto Marino e interpretato da Emilio Solfrizzi – previsto da domani, giovedi 5 marzo, al Piccolo Eliseo e il concomitante annullamento delle spettacolo “Morte di un commesso viaggiatore”, la Direzione del Teatro ha deciso di attuare il seguente cambiamento di programma: spostamento di “Roger” dal 24 al 29 marzo sul palcoscenico della Sala Grande.

Al Sistina, ultima settimana di repliche di “The Full Monty”

Al Sistina , dove è giunta con un successo già consolidato – 70 mila spettatori in poco più di 3 mesi di repliche -, fino a domenica 8 marzo è in scena “The Full Monty”, la commedia musicale firmata – adattamento e regia – da Massimo Romeo Piparo, spettacolo prodotto dalla PeepArrow Entertainment, con un cast e in una edizione completamente rinnovati.
Il musical, tratto dall’omonimo film inglese campione d’incassi del 1997, è stato scritto da Terrence McNally e musicato da David Yazbeck, e nell’adattamento di Piparo, racconta una bellissima storia di riscatto sociale: al centro della commedia la vicenda di Giorgio, Aldo, Davide, “Cavallo”, Marcello e Davide, un gruppo di disoccupati che, per sbarcare il lunario, decidono di diventare spogliarellisti pur non avendo alcuna esperienza nel “settore”.
Per la prima volta nella storia di questo titolo, la vicenda è stata spostata dalla Sheffield del film e la Buffalo del musical, a Torino, città che dopo aver attirato con le sue grandi industrie persone da ogni angolo d’Italia nell’età dell’oro dell’occupazione, adesso fa i conti con la crisi economica e la fine di un’epoca. Con una vita e un salario completamente da reinventare, i 6 operai si rimboccano le maniche riuscendo con coraggio e un pizzico di incoscienza a dare una svolta alle loro vite: nonostante la timidezza, il senso di inadeguatezza e le iniziali difficoltà, non solo lo striptease non avrà più segreti, ma riusciranno a conoscere più a fondo se stessi e a ritrovare i valori dell’amicizia e della solidarietà.
Leggi tutto