In Sala Casella, alla Filarmonica Romana, “Assoli” di percussioni

Domenica 5 luglio all’Accademia Filarmonica Romana, nella Sala Casella via Flaminia 118), sono in programma i concerti della rassegna ssionidella quinta edizione di “Assoli”, un approfondimento sul nuovo virtuosismo e la musica d’oggi. Si recuperano due concerti che si sarebbero dovuti svolgere la scorsa primavera, con i giovani e talentuosi percussionisti Domiziana Del Mastro, Luca Caliciotti e Luca Giacobbe particolarmente dediti al repertorio contemporaneo, i quali presentano due concerti “speculari” (alle ore 18 e alle ore 18.45) dedicati alla famiglia delle percussioni, mettendo a confronto brani destinati agli strumenti a suono determinato con lavori pensati per percussioni a suono indeterminato.
Per il concerto delle ore 18 centrato sulle percussioni determinate, in programma musica di autori statunitensi in un confronto fra generazioni: si apre con “To the Earth” (1985) for speaking percussionist su testo di un inno omerico di Frederic Rzewski (1938), formatosi musicalmente in Italia, dove è stato allievo di Dallapiccola. A seguire “new year’s day” (2016) per vibrafono di Elliot Cole (1984) che alle percussioni riserva un ruolo principale nella sua produzione, e si conclude con “Table talk” (2016) per vibrafono preparato di Alyssa Weinberg (1988).

Le percussioni indeterminate saranno protagoniste del concerto delle ore 18.45, in cui si spazierà fra ambiti geografici e culturali diversi. Primo autore in programma è lo statunitense David Lang (1957), premio Pulitzer per la musica nel 2008, allievo fra gli altri di Henze, del quale sarà eseguito il pezzo post-minimalista “The Anvil Chorus” (1991). A seguire Georges Aperghis (1945), fra i più rappresentativi e consolidati compositori dei nostri giorni, con uno dei suoi lavori più interessanti per percussioni, “Le corps à corps” (1978) per un percussionista e il suo zarb. Chiude l’italiano Andrea Mazzariello (1978) con “Monobot” (2013) per drum kit, ultimo pezzo di una serie composta per approfondire il mondo delle percussioni, scritto per solista.
I concerti della rassegna “Assoli” si inseriscono nell’ambito della rassegna “La musica da camera dal barocco al contemporaneo” promosso dalla Regione Lazio.

Nella mattinata (ore 9.45 e 11.30, Sala Casella) gli ultimi due appuntamenti di stagione dei laboratori di Allegro Capriccioso in collaborazione con l’Associazione Italiana Gordon per l’apprendimento musicale. Un modo originale e divertente di avvicinare i bimbi al mondo della musica (vocale e strumentale e di ogni genere), stimolati da un ambiente accogliente ed emotivamente arricchente.

Bigletti: per Assoli: un concerto 5 euro, due concerti 8 euro. Per Allegro Capriccioso 10 euro posto unico (più diritto di prevendita).
La Filarmonica invita ad acquistare i biglietti online direttamente dal sito www.filarmonicaromana.org . Sarà comunque attivo il botteghino in Sala Casella un’ora prima dell’inizio dei concerti. Informazioni: 342-9550100 (dal lunedì al venerdì ore 11-13 e 15-18; la domenica ore 9-18), email promozione@filarmonicaromana.org