Per ora… si accende solo l’insegna del nuovo Teatro Lo Spazio

A gennaio del 2020, poco prima della crisi da Coronavirus, il Teatro Lo Spazio di Roma (VIA Locri, quartiere San Giovanni),è stato affidato alla guida di Manuel Paruccini, nominato neo direttore artistico dopo una lunga carriera da primo ballerino del Teatro dell’Opera.
Con entusiasmo e spirito di rinnovamento, l’esperienza di Paruccini, come direttore, non è ancora riuscita a partire. Ma Manuel e i suoi non demordono e, per dare il via alla Fase2 e coltivare l’aspettativa del ritorno alla normalità, monteranno la nuova insegna del teatro arrivata proprio in piena emergenza, che resterà accesa come messaggio concreto di buon auspicio a partire da giovedì 4 giugno, dalle ore 19.30.

L’insegna verrà comunque accesa e il messaggio sarà proprio quello di riaffermare l’entusiasmo di chi è alle prese con i lavori per il rilancio di un palco, che nel tempo ha ospitato grandi nomi del teatro contemporaneo, come Roberto Herlitzka, Mariano Rigillo, Paolo Triestino, Ulderico Pesce, Nicola Pistoia, Claudia Della Seta, Enzo Iacchetti, Pino Ammendola e Maria Letizia Gorga, Giuseppe Manfridi, Mascia Musi e tra gli ultimi, anche la Palma d’Oro a Cannes Marcello Fonte.
Il neo direttore Paruccini, con la collaborazione artistica di Riccardo Casertano, ha bruscamente frenato l’attività di costruzione per quella che sarebbe stata la sua prima stagione teatrale, costretto come tutti al rispetto delle norme di sicurezza contro il Covid-19. Una sosta obbligata per la sala che da oltre un decennio è riferimento culturale del quartiere San Giovanni e che, in piena crisi, ha visto interrompersi i primi interventi già attuati, come la bonifica dei camerini e del backstage, o la conferma di spettacoli con cui sarebbe partita la prossima stagione 2020/2021 ipotizzata per la metà di ottobre 2020.

Informazioni: 339 7759351