Chi ha scritto davvero i drammi di Shakespeare?

Tre serate – 21, 22, 23 giugno, ore 21.15 – al Globe Theatre di Villa Borghese dedicate a “Ghost Writer” – Shakespeare & Cervantes -, scritto e diretto da Stefano Reali, protagonisti Giuseppe Zeno e Ruben Rigillo (con Agnese Fallongo, e Mariano Rigillo).
Ogni Nazione europea ha avuto un Poeta Nazionale che ha esaltato la Lingua e la Cultura della sua terra di appartenenza. L’Italia ha avuto Dante, la Germania Goethe, la Spagna Cervantes, l’Inghilterra Shakespeare. La loro opera li ha resi Immortali. Ma quanto sappiamo di loro, come uomini?
Questo spettacolo racconta di un incontro “virtuale” tra due di quei poeti, e cioè il grande romanziere Miguel de Cervantes e il poeta anglo-italiano John Florio, che tanti studiosi di tutto il mondo sostengono possa essere il “ghost writer” di tutte le opere teatrali di Shakespeare.

Lo scontro tra Florio e Cervantes è su due modi opposti di vedere la professione dello scrittore: è meglio mettere la propria faccia, esporsi e rischiare una vita breve, anche da un punto di vista letterario, oppure è meglio nascondersi dietro un prestanome, e garantirsi tranquillità, anche se con l’amarezza di non essere celebrati per il proprio talento?
Tra accuse, offese, invettive, tradimenti, sarcasmo, e sfide di sciabola all’ultimo sangue, con la spavalderia poetica e la tracotanza muscolare di due geniacci letterari, si assiste a una serie di colpi di scena incredibili, ma storicamente documentati, su quanto il Rinascimento Italiano abbia veramente donato alla nascita della futura Lingua Inglese.
E vengono messi a nudo i dettagli documentali di un segreto su cui i maggiori studiosi del mondo, indagando su quella che è stata probabilmente la più grande frode letteraria degli ultimi quattro secoli, stanno finalmente facendo luce: chi ha scritto davvero i drammi di William Shakespeare?
Scene di Carlo De Marino, costumi di Alfonsina Lettieri, musiche di Stefano Reali, movimenti coreografi e duelli di Renzo Musumeci Greco.