Le nuove sensazioni del “Cinema volante” nel Parco di Castel Romano

Dopo l’inaugurazione di sabato 18 maggio, da lunedi 20 nel Parco tematico Cinecittà Word – Via di Castel Romano 200 – i visitatori potranno esperimentare le emozioni del “Cinema Volante – Volarium”, una realizzazione – prima in Italia e seconda in Europa – nata grazie alla sinergia di un pool di imprese italiane, tedesche e americane, ispirata allo spirito ingegneristico di Leonardo da Vinci conquistato dai segreti del volo, che cercava di carpire studiando la conformazione delle ali degli uccelli parallelamente alla logica delle correnti d’aria (gli spunti offerti dalla natura gli permisero di teorizzare i principi di aerodinamica e consegnarci una serie di strumenti realizzabili con la giusta meccanica, tra i quali il paracadute).

Il viaggio degli ospiti – spiega un comunicato, piuttosto tecnico, sulla realizzazione – comincia a terra, all’interno di un mega supercomputer: siamo al cospetto dell’Intelligenza Artificiale più avanzata che ci guida tra i segreti degli effetti speciali del cinema, il Digital Intelligence Officer. Un ascensore futuristico solleva gli spettatori fino al livello del cinema, una piattaforma elettro-idraulica che svetta nel grande teatro. Di fronte, il grandissimo schermo concavo da 25 metri con proiezioni in 4K che avvolge e immerge letteralmente nella scena. Da qui la sensazione di volare, grazie ai 6 assi di movimento e ai ricchi effetti speciali (aria, acqua, odori…) vedendo opere di Leonardo e immagini sulla Firenze del Cinquecento.
Al cinema lo spettatore è fermo in poltrona, mentre la scena intorno a lui si muove. Con Volarium si supera questa sensazione, perché lo spettatore vola e si muove seguendo esattamente il punto di vista della telecamera.