In Aula magna, concerto dedicato alle Sonate per violino e pianoforte

Sabato 16 marzo, per l’ Istituzione Universitaria dei Concerti, nell’Aula Magna della Sapienza, appuntamento con Carolin Widmann, esponente di punta delle nuove generazioni di violiniste, in musiche del primo Novecento e in due Sonate di Schumann, l’autore che le ha fatto vincere i più ambiti premi discografici. Con lei, il pianista Dénes Várjon, suo abituale partner in sala da concerto e negli studi di incisione.
Presentano un programma che include Debussy (l’unica “Sonata per violino e pianoforte”) e Sàndor Veress, considerato il più significativo compositore ungherese della generazione successiva a Bartók (con la “Sonatina per violino e pianoforte”, una delle opere più riuscite dei suoi anni giovanili), e culmina con le prime due delle tre “Sonate per violino e pianoforte” di Schumann: con questo concerto la IUC prosegue l’esecuzione pressoché completa della musica per violino e pianoforte di Robert Schumann nel corso di questa stagione.