“Clara Schumann” di Valeria Moretti in scena a Parigi

A Parigi, domani, sabato 9 marzo alle ore 18.30, al Théâtre de l’Ile Saint-Louis Paul Rey, per rendere omaggio alla donna e alla concertista Clara Schumann (1819-1896) – della quale ricorre il secondo centenario della nascita – sarà presentato “Fortissimo intime”, tratto dall’atto unico “Clara Schumann” di Valeria Moretti per l’interpretazione di Christiane Mériel.
Bambina prodigio, sotto la ferrea guida paterna, Clara conquista le platee di tutta l’Europa e l’ammirazione presentato dei geni del suo tempo tra cui Goethe e Paganini. Giovane donna volitiva e indomabile non esita a lottare contro suo padre per poter sposare Robert Schumann, il maestro del Romanticismo musicale, del quale si era perdutamente innamorata.
Fu madre prolifica di otto figli senza tuttavia rinunciare mai al suo pianoforte. Fu inoltre vigile e trepido sostegno alla fragilità mentale del marito, custode fedelissima della memoria di Robert e delle sue composizioni nei quarant’anni in cui gli sopravvisse. Vagabonda, instancabile ed eccezionale concertista oltre che musa ispiratrice del giovanissimo Brahms.
Valeria Moretti, nel raccontare la drammatica vicenda del tentato suicidio di Robert che lo portò in manicomio e dopo pochi anni alla morte, sottolinea come “la nota di sgomento che accompagna la follia, non appartiene solo a chi la vive personalmente ma, come una spada, trapassa anche il cuore di coloro che di quella follia sono sperduti spettatori”