Quando un desiderio deve fare i conti con la burocrazia

Dal 5 al 24 febbraio, al Teatro Golden è in scena ”Cotto e stracotto”, scritto da Marco Falaguasta (insieme ad Alessandro Mancini), il quale (con Sara Sartini) ne è anche protagonista. La regia è di Tiziana Foschi.
Dopo i successi delle ultime due stagioni con gli spettacoli “Prima di rifare l’amore” (in cui Falaguasta raccontava la sua vita nei ruggenti anni Ottanta) e “Non si butta via niente” (in cui rideva e sdrammatizzava rispetto l’annoso e irrisolvibile problema dei riufiti), in questo nuovo spettacolo il soggetto analizzato e ridicolizzato è la complessa e ingarbugliata burocrazia italiana.
Si parte da un desiderio che viene da lontano – ancora prima di quello di diventare avvocato e di fare l’attore poi: aprire una pizzeria a taglio! Ma i desideri devono misurarsi con le regole, i parametri, le valutazioni, i bolli, gli incartamenti, le planimetrie, i “sono a norma?”, i codici, la tempistica, l’iter burocratico, gli architetti, gli avvocati, gli assicuratori… E Marco Falaguasta., da questa esperienza ne uscirà, come dice il titolo, cotto e stracotto.
Teatro Golden – Via Taranto 36 – Tel. 06/ 70493826 – Orario spettacoli: da martedi a venerdi ore 21, sabato ore 17 e ore 21, domenica ore 17 – Biglietti: intero 30 euro, ridotto 25.