“Famiglia”, progetto teatrale rivolto a detenuti ed ex detenuti

Dal 16 al 20 gennaio, al Teatro India torna lo spettacolo “Famiglia”, della drammaturga e regista Valentina Esposito, fondatrice della factory Fort Apache Cinema Teatro, un progetto teatrale rivolto a detenuti ed ex detenuti per il loro inserimento nel sistema spettacolo. Uno spettacolo che prova a scandagliare l’anima di uomini che nei lunghi anni di reclusione hanno sofferto per gli affetti lontani, per i figli distanti, per gli amori perduti, e si trovano ora a tentare una ricostruzione emotiva di un rapporto difficile fatto di rivendicazioni e ribellioni.

Nella pièce della Esposito, il matrimonio dell’ultima e unica figlia femmina di una numerosa famiglia tutta al maschile, diventa pretesto per riunire tre generazioni di persone legate da antichi dolori e irrisolte incomprensioni, per rimettere sullo stesso tavolo i padri dei padri e i figli dei figli, e consumare una vicenda d’amore e d’odio, sospesa tra passato e presente, sogno e realtà.
Gli interpreti: Alessandro Bernardini, Christian Cavorso, Chiara Cavalieri, Matteo Cateni, Viola Centi, Alessandro Forcinelli, Gabriella Indolfi, Piero Piccinin, Giancarlo Porcacchia, Fabio Rizzuto, Edoardo Timmi, Cristina Vagnoli
e con Marcello Fonte ( Prix d’interprétation masculine al Festival di Cannes 2018, l’European Film Awards per il miglior attore e il Nastro d’argento al migliore attore protagonista – questo premio condiviso con Edoardo Pesce – per il film “Dogman” di Matteo Garrone). Costumi Mari Caselli, scenografia Andrea Grossi, musiche Luca Novelli.

Teatro India – Lungotevere Vittorio Gassman (già Lungotevere dei Papareschi). Tel. (Teatro di Roma- Botteghino Teatro Argentina: 06/ 68400031/ 14 –