Un “giovane criminale” in un monologo ispirato a Jean Genet

Da martedì 8 a domenica 13 gennaio, all’OFF/OFF Theatre torna Salvatore Sasà Striano, con il suo spettacolo “Il giovane criminale”, monolo ispirato all’omonimo testo di Jean Genet, in cui l’attore si rivolge direttamente agli spettatori, provocandoli e sollecitandoli ad una reazione ma soprattutto, alla “comprensione della realtà criminale e carceraria”.
Verità che ruotano intorno alla vita di un giovane criminale, che nasce e cresce “ miezz’a vie”, proprio com’è accaduto a se stesso. Sasà infatti, attinge alla sua vita passata, un andirivieni tra riformatori, carceri e guai continui, così come l’aveva già raccontata nel suo libro “Teste matte”, scritto insieme a Guido Lombardi.
Lo slogan che accompagna lo spettacolo è “Una società che non protegge. Con la complicità della famiglia, educatori, sistema penitenziari e camorra”. Come Genet, Striano indicherà la via d’uscita che egli ha imboccato: quella strada illuminata dalla capacità salvifica dell’arte, della poesia, della letteratura e soprattutto, del teatro.

Off/Off Theatre – Via Giulia 19-21 – Informazioni e prenotazioni: tel. 06/ 89239515 – Biglietti: intero 25€, ridotto Over65 18€, Under35 15€, gruppi 10€. t