Un racconto teatrale-musicale dal gospel alla “musica bianca”

Dal 25 al 30 dicembre, al Teatro Trastevere, è in scena il racconto-teatrale – musicale “Black History” che vede in scena Mario Donatone e la World Spirit Orchestra con il Trasimeno Gospel Choir e il Varcobianco Ensemble.
Uno storico club in decadenza, il suo pittoresco proprietario, un gruppo di avventori casuali, un prete stravagante ed una grande orchestra di voci e strumenti che suonano rievocando epoche passate e scatenando emozioni attuali. Percorso eclettico, spirituale che parte dal gospel dei Golden Gate Quartet fino a raggiungere le grandi orchestre di Count Basie e Duke Ellington.

Da questo punto di partenza si arriva anche agli Staple Singers, i Bessie Smith, Billie Holiday, Nina Simone, Arerha Franklin, Ornette Coleman fino a toccare le influenze con la musica bianca che passano da Randy Newman fino ai Procol Harum.
Un viaggio folle, dunque, che parte dai fantasmi delle navi colonialiste per giungere alla surreale modernità di un locale sospeso nello spazio e nel tempo che vede sempre più ridursi il pubblico del jazz. Il suo proprietario in compagnia di un prete invadente ed eccentrico, incontratisi per caso durante un torrido pomeriggio, parlano intensamente di musica sacra e profana. Intanto scorrono gli affascinanti quadri viventi di un coro e di un’orchestra che esprimono con voci, suoni e costumi il senso di una grande storia.
Con Mario Donatone (piano, voce e arrangiamenti) l’ensemble composto da Riccardo Biseo (pianoforte), Gio’ Bosco(voce), Sonia Cannizzo (voce), Isabella Del Principe (voce), Luna Whibbe (voce), Angelo Cascarano (chitarra, basso, voce), Andrea Mercadante (tastiere, voce), Roberto Ferrante (batteria, armonica, voce).

Teatro Trastevere – Via Jacopa de’ Settesoli 3 – Tel. 06/ 5814004 (dalle ore 19) – Spettacoli alle ore 21. Il 26 e il 30 repliche anche alle ore 17 – Ingresso: 15 euro.