“La macchina della felicità” di Flavio Insinna, dal romanzo al palcoscenico

Alla Sala Umberto, debutta domani, 21 dicembre, con repliche fino al 6 gennaio, “La macchina della felicità” di Flavio Insinna (che ne è anche il protagonista), Marco Perrone, Marco Presta, Franco Bertini, Fabio Toncelli, con la partecipazione della sua Piccola Orchestra.
Lo spettacolo, presentato da Viola Produzioni, tra racconti e canzoni è intrecciato alla trama dell’omonimo romanzo scritto dallo stesso attore e notissimo conduttore televisivo. Ed ha anche un sottotitolo – Ricreazione – perché, come dice lo stesso Insinna, “qual è il suono che più di tutti significa gioia fin da quando eravamo bambini? Il campanello della ricreazione, quel suono prolungato e felice che ci faceva tirare i quaderni in aria e ci catapultava nel divertimento”.

Flavio Insinna, un Pierino cresciutello ma sempre birbone, parte alla ricerca della felicità cercandola nelle piccole cose (che poi tanto piccole non sono) e nelle cose grandi (che poi tanto grandi non sono), in allegria, come in un grande pranzo di Natale passato a ridere in compagnia di chi ti vuole bene. E’ un modo per festeggiare la vita, l’amicizia, la famiglia e le tradizioni, ridendoci su, prendendoci un po’ in giro, ma sempre con lo sguardo innamorato.
Nella Piccola Orchestra: Martina Cori voce, Vincenzo Presta saxes, Angelo Nigro piano & keyboards, Filippo D’Allio chitarre, Giuseppe Venezia basso & contrabbasso, Saverio Petruzzellis batteria & percussioni.

Sala Umberto – Via della Mercede 50 – Tel. 06/ 6794753 – Orario spettacoli: dal martedì al sabato ore 21, domenica ore 17, secondo mercoledì ore 17, sabato ore 17 e ore 21 – Prezzi da 24 a 34 euro – Speciale Capodanno: spettacolo ore 21.30 – A Mezzanotte brindisi in sala con gli artisti – Lenticchie e cotechino e dolci di Natale (prezzi da € 115 a € 65).