Il festival Nuova Consonanza si sposta al Mattatoio

Domani, 5 dicembre, il 55° Festival Nuova Consonanza si sposta al Mattatoio, spazio che accoglierà tutti i prossimi appuntamenti del Festival fino alla conclusione del 21 dicembre. In scena, ore 21, “Racconti di viaggio” con l’attore Edoardo Coen e un trio di giovani e già affermati interpreti: il fisarmonicista Samuele Telari, la clarinettista Alice Cortegiani e il violoncellista Michele Marco Rossi. Lo spunto lo dà la lettura di alcuni estratti di “Fondamenta degli Incurabili” del Premio Nobel Iosif Brodskij, un saggio dedicato a Venezia, molto amata dal poeta russo, in cui si intrecciano riflessioni e ricordi sulla città, dove Brodskij è fra l’altro sepolto. La lettura si alterna a composizioni originali e trascrizioni di autori molto legati nel secolo passato a Venezia – Bruno Maderna, Igor Stravinkij, Giuseppe Sinopoli – cui si aggiungono i recenti lavori di due giovani leve della composizione italiana, Matteo Angeloni e Marco Sinopoli.

Il Festiva prosegue – giovedì 6 dicembre con lo spettacolo “Corpo,Carne e Espírito”, evento multimediale per percussioni, proiezioni e danza con il percussionista Thierry Miroglio e la coreografa e danzatrice Sophie Jégou, in cui saranno eseguite diverse prime italiane di Paulo C. Chagas, Sebastian Rivas.
Venerdì 7, ci sarà il secondo omaggio a Ennio Morricone: alla ua presenza,òa serata si aprirà, alle ore 19, con la presentazione del libro di Stefano Cucci “Lontane presenze… L’universo poetico di Ennio Morricone” e proseguirà, alle ore 21, con il concerto dell’ Ensemble Pentarte diretto dallo stesso Cucci, formazione da sempre dedita al repertorio del Novecento storico e della musica d’oggi, con una particolare attenzione proprio per la musica di Morricone. L’ensemble sarà affiancato dai due solisti Luca Pincini al violoncello e Gilda Buttà al pianoforte.
Domenica 9 dicembre (ore 18) spazio al teatro musicale, questa volta con due operine di genere buffo: “Parola di Giobbe” (2014) del nuovo talento Francesco Fournier Facio su testo di Giobbe Covatta, e “La giornata di un soprano isterico” (2013) di Ada Gentile su testo di Sandro Cappelletto, andata in scena la prima volta nel 2013 al Center of New Music di San Francisco, commissionata alla compositrice per l’Anno della Cultura Italiana negli USA. Interpreti il soprano Susanne Bungaard e il basso Stefano Stella, mentre la parte strumentale è affidata all’Ensemble Suono Giallo.

Mattatoio – Piazza Orazio Giustiniani 4 – Biglietti: concerti 12 euro (ridotti 8 euro) – Informazioni: tel. 06/ 3700323 – www.nuovaconsonanza.it –