Una madre “regala” un film autoprodotto al proprio bambino

Secondo appuntamento con Salotto Cometa, l’aperitivo culturale – un venerdi al mese nel foyer del Teatro della Cometa – per raccontare progetti, idee, storie, libri, e per favorire conversazioni e connessioni. Venerdi 9 novembre, alle ore 18, l’attrice e regista Sabrina Paravicini e suo figlio Nino Monteleone presenteranno i primi minuti di “Be Kind” – Un viaggio gentile nel mondo della diversità, film autoprodotto, nato dal desiderio di Sabrina Paravicini di fare un regalo al proprio figlio.

Nino è una bambino di dodici anni al quale è stato diagnosticato, a due anni e mezzo, un autismo infantile, severo ma non grave. Dopo aver smesso di parlare e di guardare sua madre negli occhi, il suo isolamento interiore minacciava ogni giorno di più l’interazione con gli altri, con il mondo. Oggi, Nino è il protagonista, il centro, il fulcro di un film che riguarda non solo coloro con cui condivide la sua particolarità, ma tutti quelli che, in un modo o nell’altro, sono diversi.
Diversi perché emarginati, diversi perché parte di una minoranza, diversi per il loro orientamento sessuale, diversi perché di un’altra etnia, religione, cultura rispetto a quella del Paese in cui vivono. “Be Kind” è un film autoprodotto, quasi familiare, che nel corso dei mesi di lavorazione si è trasformato in un vero e proprio film e racconta il viaggio da “piccolo regista” di una persona diversa all’interno della diversità, intesa non come differenza, ma come “ricchezza nella varietà”. L’idea del film nasce da una domanda di sua madre: «Ti andrebbe di raccontarti?». Lui ha accettato. La mamma lo accompagna in un percorso fisico ma soprattutto emotivo, dove ogni tappa rappresenta un incontro con persone che raccontano le esperienze attraverso la condivisione delle loro storie.

Teatro della Cometa – Via del Teatro Marcello 4 – Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.