Il monologo di una donna “perfetta” tra comicità e satira di costume

Al Teatro Ambra Jovinelli la stagione 2018-2019 si apre il 31 ottobre (repliche fino all’11 novembre) con “Perfetta”, scritto e diretto da Mattia Torre, protagonista Geppi Cucciari. Che nel suo monologo, in una scenografia minimalista che si colora a seconda dello stato d’animo della protagonista, racconta un mese di vita di una donna attraverso le quattro fasi del ciclo femminile, prendendo in esame quattro giorni qualsiasi, quattro martedì.
Una donna che conduce una vita regolare, in cui trovano posto il lavoro, la vita familiare, e i mille impegni e responsabilità che le affollano la vita. Se i martedì sono tutti identici, cambiano però gli stati d’animo, le percezioni, le emozioni e gli umori della protagonista, che rispondono a dei cicli che la nostra “civiltà lineare” non sembra contemplare. Un monologo in cui – si legge in una breve presentazione – trovano spazio comicità e satira di costume; ma anche e soprattutto un tentativo di femminile “consapevolezza di sé”, di cui sembra esserci un grande bisogno nel nostro tempo.

Teatro Ambra Jovinelli – Via Guglielmo Pepe, 43 /47 – Tel. 06/ 83082620 – 06/ 83082884 – Biglietti (compresa prevendita): da € 33 a € 17.