Le “Umane Scintille” nella ex Lavanderia di Santa Maria della Pietà

Prosegue, fino al 29 giugno a cura del Collettivo Teatro Ex Lavanderia nel Parco Santa Maria della Pietà, la rassegna Umane Scintille, teatro contemporaneo tra dissenso, poesia, risate, stupori, incontri e scontri luminosi.
Venerdì 8 giugno, ore 21, presentato da Teatro Prisma è in scena “Palmina, amara terra mia”, scritto e diretto da Giovanni Gentile, con Barbara Grilli. Lo spettacolo ripercorre le tappe della tragedia umana e giudiziaria di Palmina Martinelli, la 14enne fasanese uccisa nel 1981 e che sembra, ancora oggi, un peso per questa regione. Una storia che ancora si sussurra, che non si può ancora urlare e definire conclusa oggi, a 37 anni dai fatti.
Raccontare la verità, gridarla, senza fraintendimenti. Questo è lo scopo che Giovanni Gentile e Barbara Grilli si prefiggono in questo spettacolo. Sessanta minuti di un monologo complicato, forte, doloroso, recitato ad un ritmo intensissimo, da cui lo spettatore risulta rapito, catapultato in un’altra epoca, immobile sulle sedie. Dietro la morte di Palmina, avvenuta dopo 20 giorni di agonia dopo essere stata trovata in bagno dal fratello che bruciava viva, una vendetta contro una bambina di 14 anni che ha avuto il coraggio di dire di no al giro di prostituzione e ai criminali e che ha preferito morire piuttosto che cedere ai ricatti e alle intimidazioni.

Questi gli altri spettacoli:
venerdì 15 giugno, ore 21 – “I mancati giorni” di Gianluca Riggi, anche interprete con Giovanni Alfieri e Riccardo Cananiello. Lo spettacolo è una raccolta di monologhi scritti in età giovanile da Gianluca Riggi, che raccontano un periodo preciso della vita di un uomo, le sue ansie, gli stati esistenziali d’angoscia alternati a stati di imbecillità, ne gli eventi tragici della nostra storia europea e nazionale attraverso lo sguardo di un giovane che vive i suoi primi sentimenti d’amore e non sa restituirgli un nome.
Domenica 17 giugno, ore 18 e venerdi 22 alle ore 21 – “Il Piccolo Principe” , regia di Luigi Saravo, con Emanuele Silvestri e Caterina Vitiello. Presentato dal Centro artistico internazionale Il Girasole. Uno spettacolo di marionette, robot, pupazzi, laser, musica elettronica e sogni. Un viaggio attraverso le stelle che lo porterà fino alla Terra. Il Piccolo Principe desidera lasciare il suo pianeta, ha malinconia di cose che non conosce, di mondi inesplorati. La sua amica Rosa lo invita a partire e di farsi aiutare dagli Uccelli Viaggiatori. Dopo vari voli e incontri il Piccolo Principe atterra nel deserto e ad accoglierlo c’è un serpente da cui apprende alcune informazioni sugli umani, poi trova una volpe da cui apprende il concetto di amicizia e poi finalmente un uomo: il signor aviatore a cui il Piccolo Principe insegnerà che l’essenziale è invisibile agli occhi…
e “Senza titolo, Primo Studio” – Prima uscita per un saggio di diploma –
a cura di Fabiana Iacozzilli, con Gabriele Ciccotosto, Arianna Iacuitto, Beatrice Progni, Gioia Giulianelli, Francesco Giuliano, Pasquale Smiraglia, Lorenzo Tracanna.
Venerdì 29 giugno, ore 21 – “Julie”, liberamente tratto da “La signorina Julie” di August Strindberg, regia e interpretazione Giorgia Palmucci, Cosimo Frascella, Aurora Di Gioia. Musiche di Dario Costa. Nella notte di mezza estate di fine Ottocento in una cittadina svedese, Julie, figlia di un conte, decide di passare la festa di San Giovanni a casa, insieme alla sua servitù, invece di andare con i nobili. Durante quella notte, nella cucina del palazzo, “regno” della cuoca Kristin, tenterà di sedurre il giovane servo Jean, provando a scavalcare le differenze tra classi sociali, dimenticandosi, o forse facendo finta di dimenticarsi, anche solo per un momento, dei suoi doveri.

Informazioni: 393 9929813 / 329 6887777 – Ingresso consapevole a offerta libera (consigliato minimo 5 €).