Temi di scottante attualità raccontati alla maniera della commedia dell’arte

Giovedi 3 maggio alle ore 21 al Teatro Golden va in scena “La ridiculosa commedia della terra contesa”, canovaccio di Claudio De Maglio, che firma anche la regia (insieme a Savino Maria Italiano che è anche uno degli interpreti), spettacolo della commedia dell’arte prodotto dalla compagnia I Nuovi Scalzi.
Lo spettacolo, che ha vinto numerosi premi internazionali, tra cui quelli come miglior show al Festival Mont Laurier in Canada, al Festival for Youth in Egitto e al Festiva Pro Contra in Polonia, affronta il tema del potere economico e della speculazione edilizia, aprendo la riflessione sui seguenti temi: la proprietà, il dominio politico, la corruzione, l’opportunismo, lo sfruttamento.

Inoltre la storia si apre anche al tema dell’Amore, declinandolo sia nell’amore fra innamorati, ma anche nell’amore per la giustizia e per la terra (come bene comune e risorsa universale) La nostra storia – si legge in una nota di presentazione – è una commedia e dunque finisce bene, ma nella vita storie del genere, più spesso, finiscono in un altro modo… “Ed è nostro potere, però, cambiare gli eventi”.
Il codice della commedia dell’arte – si legge ancora nella presentazione – è chiaro, ampiamente conosciuto e facilmente comprensibile per il pubblico di tutte le età e di tutte le nazionalità. L’uso dei dialetti permette di avvicinare il pubblico italiano, “mentre il codice fisico-espressivo della maschera avvicina anche il pubblico internazionale”. Un codice fatto di improvvisazioni, personaggi fissi, basato sulle relazioni e sulle azioni. Il linguaggio diretto e semplice, risponde all’esigenza di fare un teatro comico, colto, popolare.

Teatro Golden – Via Taranto 36 – Tel . 06/ 70493826 – Prezzi: intero 15 euro, ridotto 10 euro.