Maria Maddalena e una versione “alternativa” della vita di Gesù

Al Teatro Stabile di Roma, venerdi 6 e sabato 7 aprile alle ore 21 e domenica 8 alle ore 18, è in scena “Gesù aveva l’erre moscia” di e con Giorgia Mazzucato: una versione alternativa della vita di Gesù, una versione dissacrante, ironica, umana e appassionata. In questo spettacolo Gesù guarda “Game of Thrones”, in questo spettacolo la sua imprecazione è “Mannaggiamannaggia!”, in questo spettacolo Gesù gioca a giochi in scatola con Kalì, Lao Tzu Junior e altri amici, in questo spettacolo Gesù parla ai fedeli tramite connessione wi-fi.

A raccontare questa storia è Maria Maddalena, “Roc” per il Salvatore, che accompagna lo spettatore in una vicenda nuova, divertente ma anche commovente, di un ragazzo uguale a tutti i suoi coetanei, ma che deve apprendere il rischioso mestiere del “Messia”.
Ecco dunque il suo viaggio nella vita, dalla sua infanzia, passando per l’adolescenza, per i suoi anni in Erasmus, fino ad arrivare ai suoi 33 anni. 
Ma il finale, non è come quello che si conosce.
Il monologo è stato scritto nel 2016, ed è stato censurato – come ricorda una presentazione dello spettacolo – dalla Comunità salesiana a pochi giorni dalla sua prima nazionale, a Padova, città natia dell’attrice, a causa del suo titolo “blasfemo”. La notizia della censura ha fatto scalpore suscitando reazioni molto accorate, tra le quali quella di Natalino Balasso.
La pièce è comunque riuscita a fare il suo debutto qualche mese dopo, inaugurando una tournée nazionale di grande successo.
A Roma, lo spettacolo è andato in scena al Teatro Studio Uno.
Musiche di Mario Di Marco ,
costumi di Irene Tortora. Spettacolo prodotto da Maria Beatrice Alonzi per Teatro Stabile di Roma®.

Teatro Stabile di Roma®
- Via Assisi 33 – Tel. 06/92919708 – Biglietti: intero: 15 €, ridotto: 12 € (prenotando via mail a biglietti@lasiti.it) –