Quando la grande Sarah Bernhardt dettò le sue “Memorie”…

Dall’8 all’11 febbraio nella Sala Troisi del Teatro Pegaso di Ostia Lido, è in cartellone un omaggio a Sara Bernhardt: Antonia Di Francesco e Alessandro Moser, diretti da Luca Pizzurro, portano in scena una delle più grandi attrici del XIX secolo in “ Le memorie di Sarah Bernhardt” dal testo di John Murrell “Memoir” nella versione francese di Eric Emmanuel Schmitt, traduzione italiana di Giacomo Bottino.

Antonia Di Francesco è un nome noto nei teatri di Ostia: nata a Milano, al Lido di Roma vi approdò, bambina, nel 1970 a soli cinque anni. Ha studiato Teatro a Roma (diplomata alla “storica “Scaletta) e si è laureata in Lettere, indirizzo Spettacolo, alla Sapienza (per aiutare la famiglia nel mantenimento agli studi, ha lavorato come commessa in un negozio di casalinghi, a Roma).
Ad Ostia, dove si è sposata con Alessandro Moser, attore e insegnante di teatro, ha lavorato fianco a fianco con gli attori del Teatro Prometeo (Isola Sacra) e del Teatro Dafne. Poi ha aperto il Pegaso, che è il più longevo dei cinque teatri del Litorale romano – anche scuola, e che ospita compagnie di giovani “senza un minimo di affitto: si divide l’incasso”.
Ma torniamo a “Le memorie di Sarah Bernhardt”. Nell’estate del 1922 – si legge in una nota di presentazione dello spettacolo -, Sarah detta il suo memoriale a Georges Pito, il suo segretario. Per stimolare la sua memoria, Sarah ha bisogno di rivivere i momenti della propria vita e della straordinaria carriera teatrale che l’ha vista protagonista. A tal fine costringe il povero segretario ad interpretare ruoli sempre diversi: il malcapitato, preoccupato per la salute dell’ anziana signora, ne asseconda come può i capricci, mentre cerca di convincerla ad entrare in casa per sottrarsi al sole cocente.
Così, Pitou prende appunti e interpreta personaggi, Sarah ripercorre tappe importanti della propria vita sulla terrazza della sua casa al mare, il maniero Penhoët a Belle-Île-en Mer.
Scene di Guido Ghelardino, costumi di Lucia Mirabile.

Teatro Pegaso – Viale Cardinal Ginnasi 12 – tel. 06/ 5665208