Una “grafic novel” su Woody Guthrie, icona del folk americano

Lunedì 18 dicembre, alle 20.30, al Piccolo Eliseo, ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili, Luigi “Grechi” De Gregori e Francesco De Gregori – il primo autore della traduzione, il secondo autore della prefazione – presentano “La ballata di Woody Guthrìe” di Nick Hayes insieme a John Vignola, in un incontro realizzato da Minimum Fax in collaborazione con il Teatro di Via Nazionale.
“Scrivo le cose che vedo, le cose che ho visto, le cose che spero di vedere, da qualche parte, in un posto lontano”: sono parole di Woody Guthrie (1912-1967), compositore, scrittore, musicista e prima icona americana della canzone di protesta.
Nick Hayes, appassionato cultore della sua musica, ne ricostruisce la vita e la vocazione: dall’infanzia difficile, segnata da lutti e tragedie familiari, ai lunghi anni di vagabondaggio, nei quali impara a conoscere sulla sua pelle il peso della povertà e dell’ingiustizia sociale, all’affermazione sulla scena folk, alla fama crescente, culminata, nel 1940, con il successo di “This Land Is Your Land”, secondo alcuni la più grande canzone americana di ogni tempo. La ballata di Woody Guthrie narra la vita intensa e travolgente del grande maestro del folk americano in una raffinata graphic novel.