Al festival di Nuova Consonanza è di scena il sassofono contemporaneo

Per il 54esimo festival di Nuova Consonanza, mercoledì 6 dicembre al MACRO di via Nizza (ore 21) “Sax obsession” è il concerto che conclude la masterclass sull’interpretazione del sassofono contemporaneo tenuta al Conservatorio di Musica di Latina da Claude Delangle professore di sassofono del Conservatorio superiore di Parigi e concertista di fama mondiale. Nel concerto, Delangle, che sarà preceduto da un incontro con il pubblico alle ore 20, si alternerà al quartetto di sax Apeiron e un ensemble di sax e percussioni diretto da Benedetto Montebello in un programma di ampio respiro con musica di diversi autori.
Il concerto si apre con un brano di Benjamin Attahir (1989): “ Etudes Obsessionnelles”, seguito da “Studi modulari”, per saxofoni e pianoforte ad libitum (2017) di Paolo Rotili (1959), presentato in prima esecuzione assoluta. In prima assoluta anche “Conca Reatina (2017), per sassofono soprano, di Philippe Leroux (1959). Con il quartetto di sax Apeiron, “Vif” (2015) di Paolo Rotili, cui segue il brano “Atout Sax” di Jérôme Naulais (1951), compositore e trombone solista dell’Ensemble Intercontemporain.
Il concerto si conclude con “Récit (Chemins VII)” (1996) di Luciano Berio, già un’elaborazione della “Sequenza IXb” per sassofono contralto (1980) dedicata a Delangle, oggi eseguito nella versione a cura dello stesso sassofonista e di Vincent David, per ensemble di sassofoni e due percussionisti.

Informazioni: tel.06/ 3700323 oppure: promozione@nuovaconsonanza – Biglietti: da 8 a 12 euro.