Teatro musicale firmato Monteverdi-Ambrosini-Battistelli

Al Teatro Palladium, sabato 11 novembre, con “Combattimenti “ di Monteverdi-Ambrosini-Battistelli si inaugura il 54° Festival di Nuova Consonanza-Trasposizioni illimitate, che proseguirà fino al 20 dicembre ospitato anche al Teatro Argentina, Teatro Vittoria, al MACRO di Via Nizza, al Teatro Centrale Preneste.
“Combattimenti” spettacolo di teatro musicale con musiche di Claudio Monteverdi, Giorgio Battistelli e quelle, in prima assoluta, di Claudio Ambrosini, per la regia di Cesare Scarton, è un progetto nato dalla collaborazione di più istituzioni, in occasione dei 450 anni della nascita di Claudio Monteverdi, padre di ogni modernità musicale.
Lo spettacolo muove da una delle sue pagine più note, “Combattimento di Tancredi e Clorinda” (1624), primo e riuscitissimo tentativo di tradurre in musica l’affetto dell’ira guerresca, già così musicalmente reso nelle ottave del Tasso. Ad essa si associano due nuove pagine, una recente e una recentissima e nata per l’occasione: ne è ideale continuazione “Tancredi appresso il Combattimento” (2017), in cui Claudio Ambrosini, per la drammaturgia di Vincenzo De Vivo, “rilegge” le ottave seguenti del Tasso.
Ne riprende invece la concitazione bellica, legandola alle sonorità della più ‘guerresca’ delle famiglie degli strumenti musicali, “Orazi e Curiazi” (1996) di Giorgio Battistelli, spettacolare azione per due percussionisti. Ne sono interpreti l’Ensemble In Canto e Tetraktis Percussioni diretti da Fabio Maestri, con le voci soliste di Sabrina Cortese, Daniele Adriani e Roberto Abbondanza.
Lo spettacolo sarà introdotto da un incontro con gli artisti in Teatro alle ore 20, coordinato da Lucio Gregoretti presidente dell’associazione Nuova Consonanza.

Informazioni: tel. 06/ 3700323 – Biglietti: da 15 a 5 euro.