Quel “borghese piccolo piccolo” tra romanzo, film e palcoscenico

Al Teatro Tor Bella Monaca dal 13 al 15 ottobre, è in scena “Un borghese piccolo piccolo”, tratto dall’omonimo romanzo di Vincenzo Cerami, adattamento e regìa di Fabrizio Coniglio (anche tra gli interpreti, con Susanna Marcomeni, Roberto D’Alessandro, Federico Rubino). Musiche originali di Nicola Piovani.
Protagonista dello spettacolo, prodotto da Pietro Mezzasoma per Teatro e Società, è Massimo Dapporto nel ruolo che nel film di Mario Monicelli, realizzato nel 1977, era di Alberto Sordi. Con lui recitavano Shelley Winters, Vincenzo Crocitti, Romolo Valli, Renzo Carboni, e in un piccolo ruolo anche Enrico Beruschi. Alberto Sordi vinse il Nastro d’Argento del Sindacato dei Giornalisti Cinematografici Italiani e il David di Donatello (vinsero un David anche Monicelli, i produttori Luigi a Aurelio De Laurentiis, e tra gli altri interpreti Crocitti e la Winters).
Lo spettacolo è una tragicommedia che nella prima parte regala momenti di comicità a tratti esilarante. Il “borghese piccolo piccolo” è Giovanni Vivaldi, un uomo di provincia impiegato da trent’anni al Ministero dove vorrebbe “sistemare” anche il figlio Mario. Ma come ottenere una raccomandazione?
Ecco l’inizio della sua ricerca disperata di una “scorciatoia”, in questo caso rappresentata dalla Massoneria, per garantire un futuro al figlio. Le aspirazioni, il desiderio di raggirare le regole che una società democratica e civile impone, sembrano quasi connaturate nell’animo di ogni cittadino italiano.

Dopo le tre serate al Tor Bella Monaca, nel piano di collaborazione annunciato da Luca Barbareschi, lo spettacolo andrà in scena – dal 17 ottobre al 5 novembre al Teatro Eliseo. Ne riparleremo presto.

Teatro Tor Bella Monaca – via Bruno Cirino (all’angolo di viale Duilio Cambellotti con via di Tor Bella Monaca) – Informazioni e prenotazioni: tel. 06/ 2010579.