Una commedia sulla famiglia e l’imborghesimento dei sentimenti

Al Teatro Manzoni – con repliche fino al 20 novembre – tornano Carlo Alighiero, Diego Ruiz e Cinzia Berni, interpreti della commedia “Parenti stretti”. Si rinnova, dunque, il “sodalizio di lavoro” della passata stagione quando sul palcoscenico del Manzoni hanno interpretato “L’erba del vicino… è sempre più verde” di Hugh e Margaret Williamsm. Carlo Alighiero firmava anche la regia, questa volta, invece, la regìa è di Diego Ruiz che, insieme Cinzia Berni, è anche autore del testo. Altra interprete, è Ketty Rosselli. Scene di Armando Mancini, musiche di Enzo De Rosa.

Tre fratelli, un uomo e due sorelle, le cui vite si sono allontanate da anni, si ritrovano insieme dopo tanto tempo per dividere l’eredità e svuotare l’appartamento della madre da poco scomparsa. Piccole ripicche, antiche incomprensioni, ataviche gelosie vengono a galla dirompenti offuscando l’affetto reciproco che li lega. Ma l’arrivo improvviso di un uomo misterioso e stravagante sconvolge l’equilibrio: un personaggio strambo, sopra le righe, che ha capito il senso della vita esternando con estrema semplicità i propri sentimenti, senza preoccuparsi delle reazioni degli altri. E i tre fratelli in conflitto tra loro, tentano una improbabile alleanza contro quell’uomo esuberante che entra prepotentemente nelle loro vite.
Una commedia, dicono gli autori, sulle dinamiche familiari, il rapporto genitori-figli, “le piccole- grandi meschinità dell’anima umano, l’imborghesimento dei sentimenti e l’incapacità di tornare bambini, in cui gli spettatori ne riconosceranno le sfumature e ritroveranno se stessi”.

Teatro Manzoni (via Monte Zebio 14/c -Tel. 06/3223634 – Orario spettacoli: dal martedì al venerdì ore 21 – sabato ore 17e ore 21 – festivi ore 17.30 – martedì 15 novembre ore 19 – giovedì 17 novembre ore 17 e ore 21 – lunedì riposo. Biglietti: intero euro 25, ridotto euro 22.