La Integrale delle “Sonate per piano” di Beethoven

Prende il via, alla Sala Casella, domenica 9 ottobre, “Beethovenklavier”, il nuovo progetto della Filarmonica Romana dedicato all’integrale delle “Sonate per pianoforte” di Beethoven. Sei pianisti italiani under 30 provenienti dalle migliori e più prestigiose accademie e scuole di musica italiane, si confrontano con uno dei più celebri e ardui repertori per pianoforte solo di tutti i tempi. Andrea Lucchesini coordina l’intero progetto.

Federico Colli, Leonora Armellini, Giovanni Nesi, Leonardo Pierdomenico, Leonardo Colafelice e Gloria Campaner
sono gli interpreti chiamati per questa prima parte del ciclo: 5 concerti la domenica pomeriggio dal 9 ottobre al 18 dicembre. Ogni appuntamento si arricchirà di una composizione contemporanea,fra cui la prima assoluta di “The Lost Book “di Giovanni Sollima composta per Gloria Campaner, in un ideale confronto fra il pianoforte di ieri e di oggi.

A collegarsi idealmente al ciclo delle “Sonate” beethoveniane, è la giornata di domenica 16 ottobre, una riflessione a margine di uno strumento, il fortepiano, che accompagnò il percorso artistico del primo Beethoven e che si considera il diretto antecedente del moderno pianoforte. Alle ore 12 sempre in Sala Casella, la vincitrice della seconda edizione del Rome Fortepiano International Competition “Muzio Clementi Prize” 2015, la giapponese Sayuri Nagoya, presenterà un programma di musiche pre e post-beethoveniane, utilizzando un fortepiano Katholnig tafelklavier originale del 1815.
A seguire, alle 17.30 in Sala Casella, il concerto di Costantino Mastroprimiano, fra i maggiori interpreti e studiosi italiani di questo strumento, che suonerà, su uno strumento Ugo Casiglia, copia da Anton Walter (1795 ca.), musiche di Haydn e Mozart.
Rai Radio 3 registrerà i concerti del ciclo per successive trasmissioni.I concerti del 9, 23 ottobre, 27 novembre e 18 dicembre si inseriscono nell’ambito della rassegna “La musica da camera dal barocco al contemporaneo” sostenuta dalla Regione Lazio..

Informazioni: tel. 06/3201752 (www.filarmonicaromana.org).