Giovanni Antonucci propone “Trilussa dalla poesia al café-chantant”

Venerdì 13 maggio, alle ore 18, presso la Libreria Feltrinelli (Viale Libia 188) sarà presentato il libro di Giovanni Antonucci “Io, Trilussa dalla poesia al café-chantant”. Il volume propone sotto una nuova luce la figura di Trilussa, poeta amato in tutta Italia e non solo nella sua Roma dove nacque. Nella prima parte, Antonucci ne mostra la straordinaria personalità, inserendolo a pieno titolo nel panorama letterario del suo tempo. Nella seconda parte, appaiono i divertenti articoli di Trilussa giornalista sul «Rugantino», attraverso i quali lo scrittore fa un’acuta satira sociale. Infine le lettere di Pia Tegami, la “cocotte intellettuale” che frequenta il bel mondo politico e alto borghese di Roma: una delle sue più belle ed esilaranti “invenzioni letterarie”.
Non è la prima volta che Giovanni Antonucci si accosta a Roma e alla sua poesia: nel 1993 ha pubblicato “Il teatro. Facezie, autobiografie, memorie di Ettore Petrolini” (che poi ha ispirato anche lo spettacolo teatrale “Io, Petrolini”). Tra le altre sue opere: “Tutto il teatro di Henrik Ibsen “ e “I capolavori di Ibsen”, e “Tutto il teatro di Salvatore Di Giacomo”.
(Ed.Lozzi Publishing – pagine 160 – 12 euro)