La strada della commedia italiana porta al Teatro de’ Servi

Il Teatro de’ Servi, la nuova casa degli autori contemporanei e della commedia italiana, presenta la stagione teatrale 2015.2016, in due serate di live trailer show, condotte dall’attore e regista Marco Simeoli. Mercoledì 10 e giovedì 11 giugno, alle ore 21 (ingresso 5 €), le compagnie ospiti della prossima stagione saranno sul palco per presentare un breve “assaggio” delle commedie in cartellone. Un percorso, quello della commedia italiana, che già da diverse stagioni – come si legge in una nota di presentazione – ha definito un’identità artistica e un forte investimento culturale del Teatro di vicolo del Mortaro, e che ha portato a una crescita di spettatori e abbonati.

La stagione si aprirà il 22 settembre con “Nunsense,   il musical delle suore”, di Dan Goggin, con un adattamento italiano curato dal regista Fabrizio Angelini, in collaborazione con Gianfranco Vergoni, e con la direzione musicale di Gabriele De Guglielmo. “Nunsense” e stato il secondo musical della storia off-Broadway per permanenza continuativa in scena (otto anni). Ha vinto quattro Outer Critics Circle Award, tra i quali quello di miglior musical off-Broadway, ed è stato rappresentato in tutto il mondo in più di 26 lingue.

Dal 13 ottobre, “Questa volta te lo dico che ti amo”, scritto e diretto da Luca Franco. Una storia d’amore e d’amicizia che vede protagonista la giovane attrice Roberta Scardola / Dal 3 novembre, “Il toyboy di mia madre” di Marco Mazza, un’attualissima commedia che affronta in chiave ironica le difficoltà della vita di due giovani artisti. La regia è di Eleonora Pariante / Dal 24 novembre, “Immigrati brava gente”, scritto e diretto da Bernardino De Bernardis. Una commedia sulle “paure sociali”, alimentata da una napoletanità energica e fantasiosa, che mostra, attraverso piccole e continue deflagrazioni comiche, la poesia del quotidiano / Dal 15 dicembre, “Una splendida vacanza”, scritto e diretto da Ester Cantoni, direttrice artistica della Compagnia dei Borghi, di Parma, racconta dell’incontro tra cinque insoliti personaggi in una miscela di comicità esplosiva.

Dal 5 gennaio, “Se ti sposo mi rovino”, scritto e diretto da Marco Cavallaro. Un miliardario scapolo che ama le donne e chiede a tutte di sposarlo … ma alla fine non ne sposa nessuna. Una commedia sui sentimenti e il materialismo dei nostri giorni / Dal 26 gennaio, per la terza edizione del concorso Una commedia in cerca di autori®, con la regia di Roberto Parafante andrà in cena il testo vincitore / Dal 16 febbraio, “Abbiamo ucciso Sofocle”, di L.N. Ironwhite, regia di Antonio Serrano. Teatro nel teatro, nel distruggere battuta dopo battuta un antico testo sofocleo, la commedia mostra al pubblico tutto ciò che a teatro non andrebbe mostrato / Dall’8 marzo, “L’accompagno di papà”, scritto e diretto da Roberto Marafante. “L’accompagno” non è un’espressione garbata ma un assegno dello Stato che fa comodo a Lucia, a suo fratello Gino e al dottor Magnesio. Insomma tutti sperano di vivere sulle spalle del vecchio genitore ma un piccolo giallo dà il via alla commedia: papà non si trova più …

Dal 29 marzo, “Un bacio dai tuoi papà”, di Gianpiero Pumo per la regia di Gianluca Ferrato. La commedia affronta il tema della famiglia, anche quella meno “omologata”, e della genitorialità omosessuale / Dal 19 aprile, “Compagni di banco”, scritto e diretto da Federico Moccia. Una commedia leggera – quasi una favola – per ridere ed emozionarsi, che tratta con ironia e sentimento l’importanza di essere “testimoni attenti” l’uno nella vita dell’altro / Infine, dal 10 maggio, il “Majorana Show di Claudio Pallottini, regia di Marco Simeoli. Un caso scottante che diventa un divertente e comico argomento da talk show televisivo.

Teatro de’ Servi – Via del Mortaro 22 (ang. Via del Tritone) – Informazioni: tel. 06/6795130