Lya De Barberiis, una vita in musica nel Novecento italiano

“Lya De Barberiis. Una vita in musica nel Novecento italiano” di Massimiliano Negri (prefazione di Gianni Letta) – Edizioni Fuorilinea – è uscito in occasione del secondo anniversario della morte di una delle prime esponenti del concertismo italiano ed interprete prediletta di maestri quali Casella, Malipiero e Pizzetti, ma anche dei più giovani Petrassi e Dalla Piccola.

Oltre 80 anni passati alla tastiera a interpretare i grandi del passato e suoi contemporanei, la De Barberiis è raccontata, con minuziosa attenzione, da Massimiliano Negri , suo allievo, attraverso le sue stesse parole raccolte in varie interviste e conferenze fino a pochi giorni prima della scomparsa, l’8 febbraio del 2013 (Massimiliano Negri è anche concertista e direttore artistico del Circolo culturale a lei dedicato).
Nel volume, gli aneddoti, le esperienze discografiche, l’attività didattica e i concorsi internazionali, i segreti della sua arte pianistica e quindi la carriera con le grandi tournées nei cinque continenti, dal primo concerto pubblico a Bari nel 1929 all’ultima esibizione del 2012 a Roma. Volume arricchito dalle dediche dei maggiori compositori del secolo scorso, e molte fotografie inedite, di un’epoca che porta l’Italia a essere baluardo di prestigio artistico e culturale nel mondo.