Al Sistina, ricordi, tradizioni, novità, tra musica, danza e teatro leggero

Il Sistina – unico Teatro Stabile della Commedia musicale italiana – affronta la seconda stagione del “nuovo corso” con la direzione artistica di Massimo Romeo Piparo, con uno spettacolo intitolato “Sistina Story”, debutto il 7 ottobre: oltre due ore di musica, canzoni e danze, indimenticabili successi che hanno reso celebre questo teatro. Un “narratore” d’eccezione come Pippo Baudo, un interprete-testimone come Enrico Montesano. Con loro un gruppo di interpreti della Compagnia stabile del Musical della Peeparrow-Sistina diretti da Piparo e coreografati da Bill Goodson, e un’Orchestra dal vivo di venti elementi.

Dal 21 ottobre, “Il vizietto – La cage aux folles” con la coppia Enzo Iacchetti – Marco Columbro. La fedeltà all’omonimo film e il ricordo dei suoi interpreti, Michel Serrault e Ugo Tognazzi, fanno di questa commedia – due anni ininterrotti di successi – un “vero cult” del teatro leggero italiano.

Dal 18 novembre torna al Sistina Simona Marchini , protagonista del suo “La mostra”, diretto da Gigi Proietti e prodotto dal Teatro Sistina. Uno spettacolo che parla di arte, fatto di arte, rivolto all’arte.

Dal 9 dicembre, lo spettacolo delle Feste: “Tutti insieme appassionatamente” in cui torna la coppia Luca Ward-Vittoria Belvedere (dopo il successo di “My Fair Lady”). Con loro sette bambini dai 4 ai 17 anni e un cast di attori della Compagnia stabile del Musical. Come nella passata stagione il Sistina ha celebrato gli anniversari di film come “Sette spose per sette fratelli” e “Jesus Christ Superstar”, lo spettacole vuole festeggiare i 50 anni dall’uscita del film interpretato da Julie Andrews.

Dal 27 gennaio, torna Enrico Brignano con un nuovo spettacolo. Altro ritorno, quello di Arturo Brachetti dal 10 aprile che propone “il meglio del quick ch’ange” quall’arte da lui stesso reinventata proponendo un caleidoscopio di personaggi.

Gran finale di stagione, dal 5 maggio, con “Billy Elliot”, prima italiana assoluta, musiche di Elton John, regìa di Massimo Romeo Piparo che completa una trilogia iniziata con “The Full Monty” e proseguita con “Jesus Christ Superstar”. Interprete principale, un talento italiano di 14 anni.

Ma, come è consuetudine, il Sistina spazia tra la stagione “ufficiale” ed eventi collaterali che, in parte, completano il discorso monografico dedicato al Teatro con musica.  Per esempio, tra novembre e dicembre si alterneranno sul palcoscenico  del Sistina Angelo Pintus, Giuseppe Giacobazzi e Andrea Pucci, volti noti della tv, da “Colorado” a “Zelig”. A dicembre, l’atteso ritorno di Paolo Conte. E, per concludere, una serata-evento protagonista Dario Fo.

 

Teatro Sistina – Informazioni e prenotazioni: tel. 06/ 4200711.