Al Teatro Golden. L’amore, l’amicizia, le crisi: realtà quotidiane

Con il cartellone 2014-2015, il Teatro Golden affronta la sua quinta stagione, sempre sotto la direzione di Andrea Maia. Otto spettacoli che, per la prima volta, rimarranno in scena per quattro settimane (la terza sarà dedicata agli abbonati). Otto commedie brillanti prodotte o coprodotte da Andrea Maia (che qualche volta è anche nel cast degli interpreti), che affrontano temi attualissimi “legati alla società e alla quotidianità che tutti viviamo”.

Si comincia il 30 settembre con “Il prigioniero della seconda strada”, noto titolo di successo di Neil Simon, con Tosca D’Aquino e Maurizio Casagrande diretti da Giani Anfuso. Repliche fino al 19 ottobre.

Dal 28 ottobre torna in scena Sebastiano Somma, interprete della commedia inedita “Incubi d’amore” scritta dagli autori di ”casa Golden” Augusto Fornari (che firma anche la regia), Toni Fornari, Andrea Maia e Vincenzo Sino poli /  Un pittore che alle spalle una invidiabile carriera da playboy, è minacciato da un sogno ricorrente: è a letto con la stessa sconosciuta con la quale inizia un rapporto sessuale, e ogni volta…fa cilecca. Ma un giorno incontra davvero la donna dei suoi incubi… Repliche fino al 23 novembre.

Terzo spettacolo della stagione, in scena dal 25 novembre al 14 dicembre, “”Fratelli d’Italia”, diretto da Toni Fornari, con Augusto Fornari e i Favete Linguis che tornano al Golden dopo il successo dello scorso anno “Cetra una volta”.

Spettacolo delle Feste, dal 23 dicembre all’11 gennaio, “Chiamalo ancora amore”, un successo di Augusto Fornari (anche regista), Toni Fornari e Andrea Maia. Con Gianni Ferreri, Daniela Morozzi, Emanuele Propizio, Giulia Marinelli / Una coppia, felicemente “affiatata”, alla vigilia delle Nozze d’Argento. Il figlio scopre che il padre e la madre, all’insaputa uno dell’altra, intrattengono una  relazione sentimentale via chat, e che proprio quella sera, inventandosi reciproche scuse di lavoro, dovranno incontrare per la prima volta i loro “amanti virtuali”…

Dal 27 gennaio al 22 febbraio, appuntamento con la fortunatissima commedia scritta e diretta da Angelo Longoni “Uomini senza donne” / Una coppia di scapoli, amici, conviventi, che parlano sempre e comunque di donne. Ma la loro amicizia è minata da una profonda immaturità e dalla incapacità di essere felici e sereni. E sarà scontro finale.

Un “amico del Golden”, Michele La Ginestra, dal 24 febbraio al 22 marzo sarà in scena protagonista, insieme a Elda Alvigini, della commedia “Ricominciamo?”, di cui è anche autore. La regia è di Roberto Ciufoli / Un uomo, marito e padre, incontra per caso la sua ex fidanzata, a sua volta diventata moglie e madre…

Il 24 marzo tornano in scena Euridice Axen e Simone Montedoro protagonisti di “Zio Pino” di Massimo Natale, che firma anche la regìa, Ennio Speranza e Alessandro Tagliacozzo /  Due fratelli attanagliati da una crisi di lavoro – crisi economica, crisi sociale. E la pensione di un vecchio zio, generale in pensione, un po’ acciaccato e un po’ fuori di testa. Una commedia acida e allo stesso tempo tenera, realistica, attualissima. Repliche fino al 19 aprile.

Chiude la stagione – dal 21 aprile al 17 maggio – la nuova commedia di Augusto Fornari (che firma anche la regia), Toni Fornari, Andrea Maia e Vincenzo Sino poli:  “Ritorno al presente”, interpretata da Luca Angeletti, Elena Di Cioccio, Nicola Vaporidis ./ Una commedia divertente e sentimentale, che affronta il tema dell’amicizia, del tempo che passa e della memoria che viene meno, delle separazioni e dei riavvicinamenti, della scoperta di aver perso anni preziosi ma di avere ancora tanti anni da vivere insieme.

Confermati anche per questa stagione, i quattordici appuntamenti (due mercoledì sera al mese) degli spettacoli dell’Area Zelig. Lab on the Road.

Teatro Golden – Via Taranto 36 – Tel. 06/ 70493826.