Si apre il 22esimo Festival “Quartieri dell’arte” a Viterbo e dintorni

Il Festival Quartieri dell’Arte, diretto da Gian Maria Cervo, con la sua XXII edizione dal 26 agosto al 24 ottobre 2018, prosegue il ciclo denominato “Ricostruzione di una Città” con percorsi di ricostruzione della memoria e di coesione sociale, spesso operati da Compagnie emergenti per cui scrivono maestri della scena di tutte le generazioni, noti o rispettati a livello nazionale o globale. QdA promuove un progetto che esplora i legami di Viterbo e del Lazio con grandi movimenti, dal francescanesimo allo spiritualismo, dal caravaggismo agli artisti dell’Accademia di San Luca, dalle cantine-teatro alle più sofisticate tecniche polivocali del XXI secolo, trasformando il territorio, attraverso spettacoli realizzati in luoghi storici, da formazioni leggendarie internazionali come il Teatro Reale di Zetski Dom del Montenegro, La Fura dels Baus, Westerdals, Taide Yliopisto, il Mozarteum di Salisburgo e l’Accademia Teatrale di Varsavia, in un unico palcoscenico in cui si narrano i percorsi delle grandi “avanguardie” artistiche del Lazio degli ultimi 800 anni. Moltissime le prime mondiali.
Leggi tutto

Un “concerto per animali” chiude la sesta edizione di Assisi Suono Sacro

Il 24 agosto, alle ore 18, nel Bosco del Fonda Ambiente Italiano, ai piedi della Basilica, Assisi Suono Sacro chiude la sua sesta edizione, che porta il sottotitolo di Creatura con un “Concerto per animali”, un appuntamento in musica pensato espressamente per i nostri fratelli più piccoli. Lo spunto, ovviamente, è offerto dall’esempio del grande San Francesco: anima santa capace di parlare ai lupi e agli uccelli. Ma anche dalla mitologia greca antica di Orfeo con le fiere, o indiana di Krishna che suona il flauto circondato dai pavoni. Un messaggio di Pace e di riconciliazione con il mondo animale.
Sul palco del Bosco di San Francesco si esibirà l’Ensemble Assisi Suono Sacro guidato da Andrea Ceccomori al flauto con Maria Chiara Fiorucci all’arpa e Stefano Battaglia al contrabbasso e il quartetto d’archi dell’Orchestra giovanile. Ospiti della serata anche il percussionista Rodolfo Littera e i dj Viceversa e Maffei. In programma uno speciale medley, grazie all’ arrangiamento di Fabrizio Volpi, che ripercorrerà i principali temi della musica classica dedicati agli animali. Ma anche omaggi speciali dedicati ad ogni singola specie presente alla serata a cura del Maestro Ceccomori.

IL festival di Borgio Verezzi chiude con altri tre debutti nazionali

Ultimi tre spettacoli del Festival di Borgio Verezzi, tutti in debutto nazionale, di cui uno evento speciale nelle Grotte.
Venerdi 10 agosto, con replica sabato 11,
presentato da Carpe Diem Produzioni, “Casalinghi disperati” di Cinzia Berni e Guido Polito, regia di Diego Ruiz, con Nicola Pistoia. Gianni Ferreri, Max Pisu, Danilo Brugia. Una commedia divertente, attuale, irriverente e molto verosimile. I quattro protagonisti sono uomini fragili che cercano di sopravvivere alla loro condizione di separati, tentando di districarsi tra problemi economici, sentimentali, di convivenza e provando a salvaguardare almeno il loro rapporto con i figli.
Leggi tutto

Un ” Macbeth” trasfigurato in una Palermo lavica e in una lingua dialetto

Il 10 agosto, alle 21.15, alle Orestiadi di Gibellina – Baglio di Stefano – Cortile Inferiore, va in scena, i prima nazionale, “Notturno MacBeth” da “Libro notturno” di Franco Scaldati, regia di Umberto Cantone.Più che una traduzione, un corpo a corpo poetico con la magmatica materia del “Macbeth”, per sottrarla ai vincoli della rappresentazione e spezzarne la narrazione. Questo è “Libro notturno”, testo originariamente destinato alla lettura, nel quale Franco Scaldati isola alcune suggestioni dell’opera di Shakespeare innestandole nel corpo lirico della sua lingua dialetto.
In questo ordito drammaturgico – si legge in una nota di presentazione dello spettacolo – tutti i temi appaiono inscritti nel paesaggio di un Sud mitologicamente trasfigurato, l’orizzonte della Palermo lavica e labirintica di Scaldati, che nello studio pensato per Gibellina trova il suo ideale environment nei volumi e nell’affaccio di Palazzo Di Lorenzo, una di quelle strutture sontuosamente predisposte a funzionare come spazio scenico generatore e di cui l’installazione di Enzo Venezia punta a esaltare il valore figurale tout court.
Leggi tutto

Ad Assisi un concerto per i “viaggi dell’anima”: ricordando Hiroshima

Lunedì 6 agosto, la rassegna Assisi Suono Sacro, in collaborazione con il Centro Pace di Assisi, dedica ad Hiroshima il “Concerto Peregrinandi”. L’appuntamento è presso la Piazza del Comune alle ore 8,15 l’ora esatta in cui venne sganciata la testata nucleare.
Il progetto ideato da Andrea Ceccomori (flauto), già Cavaliere per la Pace, e Marco Testoni (caisa drum e percussioni) è dedicato alla ricerca spirituale e ispirato a tutti i “viaggi dell’anima”, dal Cammino di Santiago alle strade della Via Francigena.

Calvi Festival: al teatro, la musica, i film, si aggiungono le mostre d’arte

Nella storica cittadina Calvi dell’Umbria, dal 4 agosto torna Calvi Festival, terza edizione della rassegna di teatro, cinema, musica e danza, diretta da Francesco Verdinelli. Come consuetudine gli appuntamenti avranno luogo nella centrale Piazza Mazzini, in Piazza Sant’Andrea, nel Monastero delle Orsoline.
Quest’anno è la danza ad aprire il Festival, sabato 4 agosto alle 18.30: il coreografo e regista Ricky Bonavita presenta “Pulsazioni”, un percorso di conoscenza poetica al cui interno la danza lascia nell’aria il riverbero delle emozioni, delle pulsazioni dell’anima.
Sempre il 4 agostom alle 21,15, parte la rassegna cinematografica Nuovo Cinema Italiano, a cura dell’associazione Viatores Umbro Sabini in collaborazione con il Comune di Calvi dell’Umbria. In cartellone:”Indivisibili” di Edoardo de Angelis , “Cuori puri” di Roberto de Paolis, “Ammore e malavita” di Manetti Bros, film per bambini e alcuni cortometraggi proiettati nel corso della “Maratona dei corti” in scena a Roma. Il 31 agosto agosto è in programma “Calvi doc”, la proiezione di due documentari, con la regia di Salvatore Braca, realizzati per la Rai su cittadini, particolarità ed eccellenze di Calvi dell’Umbria.
Leggi tutto

Musica e canto in quel “viaggio” su un burchiello nel Seicento

Tra gli appuntamenti più attesi del festival Urbino Musica Antica – 50esima edizione, quello conclusivo di giovedì 26 luglio al Salone Raffaello del Collegio Raffaello (ore 21.30) con la messa in scena della rara rappresentazione di “Barca di Venetia per Padova” di Adriano Banchieri offerta dall’” Ensemble Dramatodía con la regia, le scene, i costumi (tutti realizzati a mano nello stile dell’epoca) e la direzione musicale affidata ad Alberto Allegrezza.
“Commedia harmonica” come venne definita nel Seicento, “Barca di Venetia per Padova” è un divertente racconto del viaggio del burchiello che anticamente collegava Venezia a Padova e dei vari personaggi presenti a bordo e delle loro storie. Pubblicata a Venezia nel 1605 per i tipi di Ricciardo Amadino, la “Barca” venne composta da Adriano Banchieri, monaco olivetano del convento bolognese di San Michele in Bosco, compositore e teorico musicale fra i più illustri del primo Seicento.
Leggi tutto

Fine luglio e primi di agosto al Festival di Borgio Verezzi

Il cartellone del mese di luglio del Festival di Borgio Verezzi, si chiude con altre due prime nazionali: martedi 24 luglio con “Il diario di Adama ed Eva” di Marck Twain e venerdi 27, con repliche il 28 e il 29, di “Squalificati” di Pere Riera.
Nel primo spettacolo, interpretato da Barbara De Rossi e Francesco Branchetti (che firma anche la regia), attingendo al Mito della Creazione, Marck Twain narra come siano andate le cose fra l’uomo e la donna in chiave ironica ed umoristica, ma anche fiabesca e romantica. Nel secondo spettacolo, “Squalificati” di Pere Riera, con Stefania Rocca, Andrea De Goyzuela e Fabrizio Vona. regia di Luigi Melchionna, una esperta e notissima giornalista deve affrontare l’intervista più difficile della sia carriera: quella al Presidente del Paese presumibilmente coinvolto in un crimine aberrante. Il cui segretario e addetto stampa farà del tutto per convincere l’intervistatrice a dubitare di se stessa prima di tutto. Un gioco raffinato, una partita a scacchi tra re, cavaliere e torre avversaria tra ambiguità, rovesciamenti, ricatti e amletiche scelte tra carriera e famiglia.
Leggi tutto

A Narni torna “Le Vie del Cinema”, rassegna del film restaurato

Dal 25 al 29 luglio 2018, Narni – lo storico e caratteristico centro in provincia di Terni – ospita la 24esima edizione di “ Le vie del cinema” la rassegna di cinema restaurato, diretta da Giuliano Montaldo e Alberto Crespi e organizzata per iniziativa del Comune di Narni con la collaborazione della Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, Cineteca di Bologna, Mediaset/Rti, Filmauro. Come ogni anno, anche questa edizione propone una ricca selezione di film di recente recupero proiettati ogni sera sotto le stelle, a partire dalle 21.sul grande schermo allestito nel Parco pubblico Bruno Donatelli di Narni Scalo e presentati da ospiti illustri.
Leggi tutto

Altre due prime nazionali al Festival di Borgio Verezzi

Seconda settimana dell’edizione 2018 del Festival di Borgio Verezzi: mercoledi 18, giovedi 19 e venerdi 20 luglio, in prima nazionale, con la regia di Patrick Rossi Gastaldi, va in scena “Quartet” di Ronald Harwood, da cui, nel 2012, è stato tratto l’omonimo film, con cui Dustin Hoffman debuttava nella regia / A quattro grandi interpreti d’opera, ospiti in una casa di riposo, viene offerto di rappresentare, in una serata di gala, un loro cavallo di battaglia, il noto quartetto “Bella figlia dell’amor” dal “Rigoletto” di Giuseppe Verdi.il Torneranno non solo sulla scena ma faranno ascoltare le loro voci riscoprendosi giovani e gloriosi come un tempo.
Gli interpreti: Giuseppe Pambieri, Cochi Ponzoni, Paola Quattrini,, Giovanna Ralli.
Domenica 22, altro debutto nazionale con una “Scuola delle mogli” di Molière diretto da Arturo Cirillo, anche interprete con Valentina Picello, Rosario Giglio, Marta Pizzogallo e Guglielmo Vigentini.

Informazioni e prenotazioni: biglietteria tel. 019/ 610167,(orario 10,30-13 e 16,30-18,30 anche la domenica).