Al teatro Sala Umberto cominciano le… Incursioni. Ecco le prime due

La Sala Umberto apre la stagione 2017-2018 con una programmazione singolare: mettendo in scena i primi due spettacoli di una serie di appuntamenti riuniti sotto il titolo “Incursioni”, con rappresentazioni quasi sempre in un’unica serata. Il consueto cartellone della nuova stagione si aprirà il 3 ottobre, con repliche fino al 15, dello spettacolo “Odio Amleto” di Paul Rudnick, regia di Alessandro Benvenuti, con Gabriel Garko e Ugo Paglia e con la partecipazione di Paola Gassman (clicca qui a fianco su Stagione romana 2016-2017).
Sabato 23 settembre, ore 21, è in scena un collaudato successo di Claudio Boccaccini, “La foto del carabiniere” – La storia di Salvo D’Acquisto e di mio padre, protagonista lo stesso autore, e regista, musiche originali di Maurizio Coccarelli (la voce del brano “Work whit Me” è di Valentina Coccarelli), collaborazione artistica di Silvia Brogi e Massimo Cardinali.
Una storia vera. Il 23 settembre 1943 davanti al mare di Palidoro, all’epoca semisconosciuta località sul litorale laziale , a pochi chilometri da Roma, a un bivio dell’Aurelia, Salvo D’Acquisto, giovane carabiniere di ventidue anni, fu ucciso dalle S.S. Il giorno prima, era esplosa fortuitamente una cassa di munizioni, uccidendo due soldati tedeschi. Pur trattandosi di un incidente, i tedeschi rastrellarono 22 uomini per essere fucilati, ma l’intervento di Salvo D’acquisto che, pur essendo innocente, si autoaccusò del fatto, salvò loro la vita. Tra i 22 uomini salvati dal gesto dell’eroico carabiniere, c’era Tarquinio Boccaccini, padre dell’autore.
Leggi tutto

“Giselle” di Patrice Ruanna chiude la stagione del Balletto al Costanzi

Dopo la Soirée Roland Petit, “Giselle”, nel riallestimento di Patrice Ruanna, conclude la stagione 2016-2017 del Balletto del Teatro dell’Opera di Roma diretto da Eleonora Abbagnato, al Teatro Costanzi, con repliche fino a domenica 24 settembre.
Capolavoro del balletto romantico, “Giselle” nasce nel 1841 dai due coreografi Jean Coralli e Jules Perrot e dall’intuizione del poeta e romanziere francese Théophile Gautier, che leggendo il “De l’Allemagne” di Heinrich Heine rimane profondamente affascinato dalla leggenda delle Villi, gli spiriti delle fanciulle morte alla vigilia delle nozze. Il libretto è frutto della collaborazione tra Gautier e Jules-Henri Vernoy de Saint-Georges, mentre la celebre musica è del compositore Adolphe Adam.
Leggi tutto

Una “Medea” con musica realizzata da Teatro Patologico di Dario D’Ambrosio

Sabato 23 settembre alle ore 21 e domenica 24 alle ore 18, il Teatro Quirino ospita una “Medea” di Euripide secondo un progetto di Dario D’Ambrosio e del suo Teatro Patologico, in collaborazione con l’Università di Tor Vergata, Euroma2 e l’Istituto “Lorenzo de’ Medici”, è di portare in scena una particolarissima versione della “Medea” di Euripide, a conclusione di un intenso e riuscito percorso teatrale, quello della scuola di formazione teatrale per ragazzi diversamente abili “La Magia del Teatro”.
Lo spettacolo vede in scena ragazzi con disabilità e attori professionisti, tra cui Almerica Schiavo nel ruolo di Medea, Sebastiano Somma nel ruolo di Creonte, Paolo Vaselli nel ruolo di Giasone, e Michela D’Ambrosi nel ruolo di Glauce. Il Coro è composto da Antei Emanuele, Bischetti Fabio, De Persio Fabio, Ferrari Andrea, Fronticelli Baldelli Nicolò, Giliberti Gilberto, Giliberti Paolo, Sorcini Silvia, Starace Marina, Terracini Claudia, Tortosa Daniele. Musiche originali Francesco Santalucia, coordinamento del Coro Papaceccio, costumi Raffaella Toni.
Leggi tutto

Un festival sugli spettacoli “innovativi” audio-video dal vivo

Per il secondo anno consecutivo, gli spazi del MACRO – Museo d’arte contemporanea di Roma, dal 21 al 25 settembre accolgono il Live Cinema Festival: otto Nazioni, quattordici artisti, live cinema performance, screenings e workshop in una manifestazione che riflette lo spirito della nostra epoca in cui la tecnologia ha invaso ogni aspetto della nostra vita, incentrata sulle più innovative performance di spettacoli audio-video dal vivo.
Attraverso le performance di un nutrito cast di artisti internazionali, la manifestazione mira ad offrire al pubblico una panoramica delle diverse modalità di interpretare il Live Cinema: dall’analogico dei proiettori 16mm alle ultime sperimentazioni digitali, attraverso le performance di 8 artisti/gruppi artistici. Quest’anno si prediligerà l’aspetto più sperimentale.

MACRO – Via Nizza 138 – Ingresso gratuito / Tutto il programma del Festival è consultabile sulla app gratuita https://livecinemafestival.com/the-app/ – Maggiori informazioni: Sito web: https://livecinemafestival.com – Email: info@livecinemafestival.com – oppure: tel. 06/ 78147301

Inusuale “Misantropo” anticipo di stagione al Teatro Eliseo

Prima di riprendere la stagione della Sala Grande (inaugurazione il 26 settembre con “Finale di partita” di Samuel Beckett, interpreti Glauco Mauri e Roberto Sturno diretti da Andrea Baracco) e del Piccolo, nel Teatro di Via Nazionale prende il via la rassegna Eliseo InMovimento che si svolgerà nel corso dell’anno, un percorso dedicato alla contemporaneità e che è programmato negli spazi inusuali, nei luoghi non deputati del Teatro. Una programmazione dentro la programmazione, con un’attenzione particolare alle nuove forme espressive, ai nuovi linguaggi spaziando dalla musica all’arte alla poesia alla danza con l’obiettivo di intercettare i cambiamenti del nostro tempo e promuovere connessioni inedite.

Dal 19 al 24 settembre sarà il foyer della platea, in mezzo ai tavolini del bar in cui vengono serviti gli aperitivi al pubblico, ad ospitare “Misantropo” -, ovvero : Liberi esperimenti dell’arte del vivere sociale – di Molière.
Leggi tutto

“Per colpa di un coniglio” , un ritorno sempre attuale…

Al Teatro LoSpazio, fino al 24 settembre, si replica “Per colpa di un coniglio”, la commedia di Paolo Camilli e Simone Zafferani che, dopo le rappresentazioni del maggio scorso, è tornato in scena inaugurando la stagione 2017-2018. Interpreti Paolo Camilli e Moira Angelastri che firmano anche la regia.
La commedia racconta la storia di Vanda che aspetta che qualcosa di bellissimo accada nella sua vita,: tenace e inarrestabile non si arrende, cerca, chiede, convinta che qualcuno prima o poi la condurrà in un luogo meraviglioso e salvifico. Ma se poi l’incontro che farà non è quello previsto?
Leggi tutto

Prosegue con un “Macbeth” il cartellone del Globe Theatre

Dal 15 settembre al 1° ottobre (con le eccezioni del 18 e del 25 settembre quando tornerà in scena lo spettacolo diretto da Loredana Scaramella “Playing Shakespeare”), al Globe Theatre di Villa Borghese, diretto da Gigi Proietti, è in scena, prodotto da Politeama srl, “Macbeth” di Shakespeare nella versione tradotta, adattata e diretta da Daniele Salvo.
Protagonista Melania Giglio, tra gli altri numerosi interpreti Luigi Bignone, Francesco Biscione, Marco Bonadei, Gianluigi Fogacci, Marta Nuti, Giacinto Palmarini, Carlo Valli. Scene di Fabiana Di Marco, costumi di Daniele Gelsi, musiche di Marco Podda.
Il cartellone del Globe Theatre prevede ancora le rappresentazioni dal 5 a 15 ottobre di “Much Ado About Nothing”, testo in lingua originale, regia di Chris Pickles, in coproduzione con The Bedouin Shakespeare Company.

Un concerto straordinario anticipa il XVI festival di musica sacra

Venerdì 15 settembre, nella Basilica di Santa Maria Maggiore, un concerto straordinario anticipa il XVI Festival internazionale di Musica e Arte Sacra: ne sono protagoniste le voci del prestigioso
Coro del King’s College di Cambridge diretto da Stephen Cleobury che offre un programma di musiche sacre rinascimentali e romantiche di Monteverdi, Gabrieli, Victoria, Byrd, Palestrina, Purcell, Brahms e Bruckner.
Il pubblico potrà liberamente accedere al concerto negli appositi settori fino ad esaurimento dei posti disponibili.
Sabato 16 il Coro animerà musicalmente la Santa Messa nella Basilica di San Pietro con l’esecuzione della “Missa Papae Marcelli” di Palestrina.
Il Coro del King’s College di Cambridge è una formazione che comprende 16 studenti di età compresa tra i 9 e i 13 anni, e 14 universitari, ai quali è affidato l’accompagnamento corale dei servizi religiosi quotidiani sin dalla fondazione del avvenuta nel 1441, quando il re Enrico VI decise che il Coro fornisse le voci per gli uffici e le celebrazioni della Messa nella sua nuova Cappella reale. I servizi religiosi quotidiani, fin da allora, non sono tuttavia il solo impegno del Coro: la sua fama e la sua reputazione mondiale, rafforzata dalle sue numerose registrazioni, ha portato questa formazione ad essere invitata in tutto il mondo e nelle maggiori rassegne musicali e corali internazionali.
Il Festival internazionale di Musica e Arte Sacra si inaugurerà il 4 novembre nella Basilica di San Pietro e si concluderà il 10, richiamando a Roma artisti da ogni parte del mondo. Un calendario di otto appuntamenti (tutti a ingresso gratuito e con speciali settori per i soci sostenitori) come sempre ospitati nelle suggestive cornici delle quattro Basiliche papali di Roma.
L’appuntamento più atteso rimane sicuramente quello con i Wiener Philharmoniker, fra le orchestre più famose del mondo, che fin dalla nascita del Festival ne è sempre stata orchestra in residenza: in formazione da camera sarà nella Basilica di San Paolo fuori le Mura il 6 novembre, con musiche di Pergolesi e Mozart.

Informazioni: Fondazione Pro Musica e Arte Sacra – Tel. 06/ 6869187

A settembre e ottobre continua il festival ArteScienza

Dopo la pausa estiva, il Festival ArteScienza, la rassegna internazionale dell’Estate Romana dal titolo “Inventare il futuro” riprende con gli appuntamenti di settembre ed ottobre.
Sabato 9 settembre, al Teatro Vascello l’Ars Ludi festeggia i suoi primi trent’anni di attività con un concerto-viaggio che parte dall’incontro fra un’elettronica ormai quasi “antica” di giradischi, bobine e oscillatori e le percussioni rudimentali di “Imaginary Landscape n. 2 e n. 3” di John Cage, passa per “Spiral” di Karlheinz Stockhausen, per solista, onde radio e spazializzazione del suono, ispirato al suono prodotto dal movimento dei pianeti, e approda ad AAnima di Metallo” di Luigi Ceccarelli, un lavoro virtuosistico dedicato a questo ensemble.
Ancora al Teatro Vascello il 15 settembre (ore 21, repliche il 16 e 17) per la prima assoluta di “Corpus 2.0”, una ricerca sul corpo come mezzo espressivo fra musica, danza e virtual set che vede confrontarsi la compagnia di danza Excursus con la musica di Michelangelo Lupone, le coreografie e la regia di Ricky Bonavita e la scenografia interattiva dell’artista Licia Galizia.
Leggi tutto

Nomi famosi e volti nuovi per il ritorno di All’ Ombra del Colosseo

Dal 19 agosto al 10 settembre, torna “All’Ombra del Colosseo”, storica kermesse romana dedicata alla comicità, con un cartellone di 23 spettacoli, e con più di 40 artisti sul palco. Con lo slogan “sempre comico fu quest’ermo colle”, l’edizione 2017 segna anche un ritorno alle origini, grazie al cambio di location: laddove tutto cominciò nel 1990. Inserita all’interno della programmazione dell’Estate Romana, organizzata dall’Associazione Castellum, con la collaborazione per la direzione artistica di AB Managment, con il contributo di Roma Capitale, All’Ombra del Colosseo torna ad allestire il suo palco all’interno del Parco del Colle Oppio, con ingresso in Viale del Monte Oppio. Con una prospettiva triennale, come precisa Federico Bonesi, presidente dellìAssociazione Castellum e responsabile della rassegna giunta così alla XXVI edizione: “Questa nuova edizione, è soltanto un assaggio di quanto potremo proporre ai romani nelle estati 2018 e 2019, grazie all’assegnazione triennale ottenuta con la vittoria del bando dell’Estate Romana”.
Leggi tutto