Finali di opere a Caracalla, in attesa del balletto di settembre al Costanzi

Da mercoledi 26 luglio a mercoledì 9 agosto ogni sera, ad eccezione del lunedì, alle Terme di Caracalla andrà in scena un’opera diversa fra i tre titoli della stagione di quest’anno: “Nabucco”, “Tosca” e “Carmen”. Questo il calendario: “Tosca” 26 e 29 luglio, 3, 6 e 8 agosto – “Carmen” 27 e 30 luglio, 1 e 4 agosto – “Nabucco” 28 luglio, 2,5 e 9 agosto.
Previsto un mini-abbonamento a prezzi agevolati fino ad esaurimento dei posti disponibili – Informazioni: promozione.pubblico@operaroma.it – oppure: tel. 06/ 48160312-533-528
La stagione del Teatro dell’Opera al Costanzi riprenderà con il Balletto: l’8 settembre con Soirée Roland Petit (coreografie Roland Petit, supervisione coreografica Luigi Bonino) con “Carmen”, “L’Arlesienne” e “Le jeune homme e la Mort” seguiti, dal 20 settembre, da “Giselle” di Patricia Ruanne.

A Nettuno, “Guerre e Pace” – film, documentari e libri – 15esima edizione

Dal 24 al 30 luglio, a Nettuno, presso l’Arena Stabilimento Pro Loco, è in calendario la 15esima edizione del “Guerre & Pace”, vetrina unica dedicata al cinema di guerra e di pace, organizzata dall’Associazione Seven, con la direzione artistica di Stefania Bianchi. Cambio di location, quindi, ma sempre a Nettuno, per uno spazio altrettanto bello e suggestivo rispetto al Forte Sangallo, che consentirà a un numero maggiore di spettatori di assaporare il cinema sotto le stelle e riflettere sui grandi temi proposti. Una settimana con proiezioni di lungometraggi, documentari, ma anche presentazioni di libri – in collaborazione con le principali case editrici.
Il tema di questa edizione è: “Storie di guerre”, con protagonisti sette film che raccontano i conflitti di ieri e di oggi, attraverso le vicende e i personaggi delle loro storie. Sette storie di guerra, storie di uomini, donne, bambini, soldati, per non dimenticare. Tra gli ospiti, oltre a tutti gli autori dei libri, i documentaristi Beppe Attene, Enrico Caria e Leonardo Tiberi.
Leggi tutto

All’Aquila, un’opera multimediale da video giornalistici da Iran e Siria

Il 21 luglio, alle 21.30, in prima assoluta, con replica il 22, all’Aquila – nel Parco del Castello – nell’ambito della sesta edizione dei Cantieri dell’Immaginario, festival del Comune dell’Aquila -, va in scena “Assedio – Frammenti di reportage”, opera multimediale tratta dai reportages in Iraq e Siria di Lucia Goracci per RaiNews 24. Spettacolo presentato dalla Istituzione Sinfonica Abruzzese, da un’ìdea di Luisa Prayer, testi di Lucia Goracci e Stefano Goracci, anche interpreti, partitura sinfonica di Tonino Battista per l’Orchestra Sinfonica Abruzzese da lui diretta, contrabbasso solista Daniele Roccato, con il quartetto di contrabbassi Ludus Gravis (Roccato, Giacomo Piermatti, Mauro Tedesco, Rocco Castellani).
Riprese in Iraq e Siria di Miodrag Stojicic, regia video di Claudio Rufa.
Leggi tutto

Un progetto nei luoghi “patrimonio mondiale dell’umanità “ dell’Unesco

La Fondazione Musica per Roma propone, a partire da venerdì 21 luglio fino a sabato 5 agosto, il festival Patrimonio in Musica, alla sua prima edizione, un progetto realizzato con il sostegno della Regione Lazio che – dando seguito alla esperienza maturata negli anni con il Festival Internazionale di Villa Adriana e con il Tivoli Festival – ha come finalità principale la valorizzazione del patrimonio archeologico presente nel territorio della Regione Lazio con particolare riferimento ai siti riconosciuti come Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco. Alla splendida location della Villa Adriana di Tivoli si aggiungeranno infatti la Necropoli dei Monterozzi di Tarquinia e la Necropoli della Banditaccia di Cerveteri: si andrà dunque a delineare un vero e proprio sistema dell’offerta culturale nel Lazio elaborato in collaborazione con il Mibact – Polo Villa Adriana Villa d’Este e Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria Meridionale – partendo da un’idea comune di promozione e fruizione del patrimonio più significative del territorio.
Leggi tutto

Dodici appuntamenti all’Anfiteatro Festival di Albano Laziale

Al via il 27 luglio, all’interno dell’antica area archeologica di Albano Laziale, la VI edizione dell’Anfiteatro Festival. Organizzata da Europa Musica sotto la direzione artistica di Renzo Renzi, la rassegna propone dodici appuntamenti che spaziano dai colori della musica etnica alla spettacolarità di due nuove produzioni liriche, dagli incalzanti one men show alle melodie delle colonne sonore del cinema, ai grandi musical, ai recital, all’armonia della danza classica.
In particolare: giovedi 27 luglio ospite il trombettista Nello Salza in alcune note musiche per per colonne sonore, il 29 sale in palcoscenico Antonio Giuliani, il 30 è la volta di “Rigoletto” di Giuseppe Verdi, produzione di Europa Musica, regia di Gianmaria Romagnoli, protagonista il baritono Carmelo Corrado Caruso.
Il 3 agosto, “ Sette re di Roma”, il musical scritto nel 1989 da Luigi Magni su musiche di Nicola Piovani, regia di Enzo Garinei. Venerdì 4 agosto appuntamento con”Algarabia” – canti, musiche e danze del Mediterraneo con 24 elementi di Algecira, in cui coesistono culture, storie, lingue e religioni diverse.
Leggi tutto

All’Arena Forlanini, nove weekend di cinema ad ingresso gratuito

Dal 22 luglio al 3 settembre, per nove weekend, l’Arena Forlanini (piazza Carlo Forlanini 1) ospiterà “Festa d’estate”, una rassegna di alcuni fra i migliori titoli dell’ultima stagione cinematografica abbinati a una serie di celebri pellicole presentate alle scorse edizioni della Festa del Cinema di Roma.

La manifestazione rientra nel programma di CityFest, il contenitore di eventi culturali della Fondazione Cinema per Roma presieduta da Piera Detassis, in collaborazione con la Regione Lazio che ha realizzato l’Arena Forlanini con l’obiettivo di sfruttare l’area dell’ex ospedale per il miglioramento della qualità della vita nel quartiere.
Le proiezioni, a ingresso gratuito fino a esaurimento dei posti disponibili, saranno accompagnate da incontri aperti al pubblico con autori e attori. La manifestazione ospiterà, inoltre, un omaggio a Paolo Villaggio, dal titolo “Mostruosamente Paolo”: prima di ciascun film, saranno infatti mostrate una serie di pillole tratte dai film più amati dell’attore genovese.

All’Arco di Malborghetto, si conclude “Teatri di Pietra – Lazio” 2017

Il 21 luglio, con visita alle ore 20.15 e spettacolo alle 21.15, l’Area archeologica Arco di Malborghetto ospita l’ultimo appuntamento della rassegna i Teatri di Pietra – Lazio 2017, ideazione e realizzazione Pentagono Produzioni Associate e Circuito Danza Lazio, alla sua XVIII edizione, rete culturale per la valorizzazione dei teatri antichi e dei siti monumentali e archeologici, attraverso lo spettacolo dal vivo.
Lo spettacolo si intitola “Sogno di una notte di Mezza Estate – Fairy Queen”, musica di Henry Purcell, con il Bach Atelier Choir, il Coro giovanile Artipelago, l’ Orchestra Barocca Italiana, con la direzione di Riccardo Martinini (violoncellista e direttore tra i primi in Italia ad occuparsi di esecuzioni con strumenti originali). Tra gli interpreti il basso Roberto Curioni, il soprano Carla Tavares e il debutto della giovane Anna Macheda (nella celebre aria “The Plaint”).
Leggi tutto

“Il Teatro che danza” ospita attori-detenuti di Milano Bollate

Mercoledì 12 luglio, alle ore 21, al Teatro Argentina, nell’ambito della rassegna Il Teatro che danza – Vetrina sulla coreografia contemporanea, va in scena “Che ne resta di noi?”, una partitura fisica che non segue un filo narrativo ma procede per associazioni poetico-musicali maturate durante un processo di improvvisazioni del gruppo di lavoro di alcuni attori-detenuti del carcere di Milano-Bollate, coordinati dalla regia di Michelina Capato Sartore, in collaborazione con Renato Gabrielli (per la drammaturgia), la coreografa Claudia Casolaro e l’allenatrice del “senso teatrale” Matilde Facheris.
All’interno del carcere di Milano-Bollate – anticipa una breve nota di presentazione dello spettacolo – opera la cooperative onlus e.s.t.i.a. attiva e presente attraverso un consolidato lavoro teatrale (produzioni e laboratori): un processo educativo non formale, parte fondante e integrante del percorso di reinserimento sociale delle persone: le statistiche registrano che la recidiva è più bassa (il 6%) fra chi ha seguito corsi teatralii.
In scena: Armand Albrahimi, Carlo Bussetti, Vincenzo D’alfonso, Antonio De Salve, Bruno Nocito, Paola Manfredini, Salvatore PiscitellI.

Dopo Roma, OperaCamion e il suo “Don Giovanni” in giro per il Lazio

Dopo Roma, sabato 8 luglio alle 21 ad Amatrice ci sarà la prima tappa nel Lazio della tournée di “Don Giovanni OperaCamion”, il nuovo allestimento curato dal Teatro dell’Opera, con il sostegno della Regione Lazio.
La scena dell’opera, lo ricordiamo ancora una volta, è un camion, o per meglio dire un’automotrice che traina un container. Si arriva in una piazza, il camion si ferma, il container si spalanca: la parete lunga si apre e diventa una parte del palcoscenico. Sulle altre pareti gli elementi di una scenografia: disegni, oggetti, video. Davanti, al livello del pubblico, l’orchestra col suo direttore. Sulla scena i cantanti a interpretare i personaggi principali. Uno spettacolo agile, che porta l’opera lirica al di fuori dei teatri, per incontrare un pubblico sempre più numeroso. Tutti gli spettacoli sono gratuiti.
Questo è, in poche righe, il progetto OperaCamion: è il Teatro dell’Opera che si muove per raggiungere chi non ci è mai stato o non ha mai visto un’opera. La versione OperaCamion del Don Giovanni è curata anche quest’anno dal regista Fabio Cherstich, con cantanti, attori, tecnici tutti molto giovani, alcuni provenienti dal progetto “Fabbrica” Young Artist Program del Teatro dell’Opera e con la Youth Orchestra del Teatro diretta da Carlo Donadio e da Roberto De Maio, maestri prepratori Alessandro Stefanelli ed Edina Bak, scene, costumi e video sono a cura di Gianluigi Toccafondo, l’artista che “firma” l’immagine del Teatro dell’Opera di Roma.

Dopo la “prima” di sabato 8 luglio ad Amatrice lo spettacolo sarà replicato, sempre alle ore 21, martedì 11 ad Alatri, giovedì 13 a Frascati e sabato 15 a Leonessa. Per informazioni: operaroma.it

Proietti torna ad essere Edmond Kean, “genio e sregolatezza”

Dopo il successo della passata edizione, a grande richiesta, al Silvano Toti Globe Theatre torna lo spettacolo adattato e diretto da Gigi Proietti “Edmund Kean”, il monologo in cui Proietti veste i panni del grande attore inglese dell’ Ottocento nel testo che Raymond FitzSimons scrisse per Ben Kingsley: il camerino del grande attore idolatrato dal pubblico e dalla critica, che ne decretarono l’ascesa, la fama e la decadenza,. diventa lo sfondo di una rappresentazione istrionica in cui Kean/Proietti si diletta nell’interpretare, tra un gesto e l’altro, brani tratti dalle opere di Shakespeare passando in rassegna avventure e sventure, successo e decadenza dell’interprete britannico.
Leggi tutto