Il Teatro di Roma verso la “ripresa”. Intanto, comunque…

Dal 15 giugno il Teatro di Roma. In tre tappe stratificate riapre alla città, agli artisti e al pubblico, tornando a essere luogo ‘da vivere’ in tutte le sue componenti: dal pensiero, alle prove, all’incontro, fino allo spettacolo.
Al Teatro Argentina iniziano i provini per la selezione del gruppo di interpreti che comporranno i prossimi cantieri produttivi del Teatro di Roma e le prove della compagnia diretta da Giacomo Bisordi per l’allestimento del nuovo spettacolo; mentre al Teatro India si avviano le prove dei nuovi debutti di Muta Imago (con “Sonora Desert”), Industria Indipendente (con “Klub Taiga”), e Frosini/Timpano (con “Ottantanove”), tutte creazioni produttive che saranno in programma nella prossima stagione. A questi primi ingressi si aggiungerà progressivamente l’entrata di altre compagnie e artisti in prova.
Inoltre, dopo l’ubiquità digitale di Radio India, Oceano Indiano riprende dal 19 giugno a irrorare il teatro in presenza, iniziando a lavorare ad una nuova versione del progetto radiofonico, questa volta più fisica, performativa e collettiva, a cadenza settimanale che inizierà a trasmettere dal 3 luglio.
Anche il Teatro Valle riapre alle mostre, dal 25 giugno, con un omaggio alla grande famiglia d’arte che tutto il mondo conosce e ammira, Il Valle racconta: da Scarpetta ai De Filippo è di scena il Teatro.

Dal 29 giugno riprendono spazio le attività partecipative con il pubblico, che trasformerà il Teatro Argentina in un luogo aperto di creazione e di coinvolgimento della città; e la Scuola Serale, con il coro di Monica Demuru e i Bagni di Suono di Pescheria, con cui il Teatro India allarga l’invito al pubblico per una ‘ricreazione’ di un tempo comune.

Questo percorso di riscoperta dell’esperienza teatrale cittadina ci condurrà finalmente davanti al palcoscenico, per ritornare di nuovo ad emozionare dal vivo con una programmazione straordinaria di spettacoli tra luglio e agosto. Dal 9 luglio, con preview il 2 luglio all’Argentina, si inaugura il ritorno del ‘teatro che riparte dal vivo’ con prime aperture al pubblico: spettacoli all’aperto al Teatro India e al Teatro Torlonia; ingressi contingentati al Teatro Argentina; progetti per l’infanzia; e la ripresa di collaborazioni come quella con Fuori Programma e Dominio Pubblico.
Il programma è in progressiva costruzione e verrà aggiornato e dettagliato con prossime comunicazioni.
Leggi tutto

Per ora… si accende solo l’insegna del nuovo Teatro Lo Spazio

A gennaio del 2020, poco prima della crisi da Coronavirus, il Teatro Lo Spazio di Roma (VIA Locri, quartiere San Giovanni),è stato affidato alla guida di Manuel Paruccini, nominato neo direttore artistico dopo una lunga carriera da primo ballerino del Teatro dell’Opera.
Con entusiasmo e spirito di rinnovamento, l’esperienza di Paruccini, come direttore, non è ancora riuscita a partire. Ma Manuel e i suoi non demordono e, per dare il via alla Fase2 e coltivare l’aspettativa del ritorno alla normalità, monteranno la nuova insegna del teatro arrivata proprio in piena emergenza, che resterà accesa come messaggio concreto di buon auspicio a partire da giovedì 4 giugno, dalle ore 19.30.
Leggi tutto

Anche una novità assoluta a chiusura del maggio digitale del Teatro dell’Opera

Ancora tre nuovi titoli per la stagione di Teatro Digitale dell’Opera di Roma – di cui due prime visioni in assoluto – programmati nell’ultima settimana di maggio sul sito e sul canale You Tube ufficiale del Teatro: l’opera “La damnation de Faust”, il balletto “Lo schiaccianoci” e la creazione “Waiting for the Sibyl”. Tre lavori che rispecchiano a pieno le linee guida che hanno segnato le ultime stagioni: Roma Opera aperta, un teatro capace di rappresentare il meglio del teatro musicale internazionale di oggi con aperture a grandi produzioni e novità contemporanee, senza dimenticare il repertorio.

Si parte con “La damnation de Faust” di Hector Berlioz che ha aperto la stagione operistica 2017-18. Grazie alla collaborazione con Rai Play sarà possibile ammirare l’allestimento con cui il Teatro dell’Opera di Roma ha vinto il Premio Abbiati della critica musicale italiana come miglior spettacolo del 2017. Damiano Michieletto firma la regia di una messa in scena in pieno accordo con la direzione musicale di Daniele Gatti, dal taglio cinematografico tra salti temporali e immagini oniriche lontane, attualizzazioni e realismo. Protagonisti sul palco sono Pavel Černoch nel ruolo di Faust, Alex Esposito in quello di Méphistophélès, Veronica Simeoni come Marguerite e Goran Jurić come Brander. Le scene sono firmate da Paolo Fantin e i costumi da Carla Teti.

Giorni di programmazione: martedì 26 e venerdì 29 maggio.
Leggi tutto

Sul canale Youtube del Filarmonica per i 250 anni dalla nascita di Beethoven

Dal 25 maggio fino ai primi di luglio, l’Accademia Filarmonica Romana offre ogni giorno sul proprio canale youtube (https://www.youtube.com/user/FilarmonicaRomana) una “Sonata per pianoforte” di Beethoven, seguendo l’ordine cronologico, e partendo dunque dalla n. 1, l’op. 2 n.1, fino alla n. 32, l’imponente op. 111. Una preziosa occasione, proprio nell’anno in cui si celebrano i 250 anni della nascita di Beethoven, per ripercorrere il pensiero musicale del musicista di Bonn, che nel pianoforte ha trovato lo strumento ideale per sperimentare lungo tutto l’arco della sua vita il proprio linguaggio musicale.
Le registrazioni audio, il cui progetto è nato in collaborazione con Rai Radio3, sono il frutto di 10 concerti che l’istituzione romana ha organizzato nelle stagioni 2016-17 e 2017-18 in Sala Casella. La scelta è stata quella di affidarsi anziché a grandi interpreti dei nostri tempi, sulla scia di memorabili ‘integrali’ di colossi come Backhaus, Schiff, Schnabel o Buchbinder (proprio quest’ultimo nel 1991 ha eseguito per la Filarmonica l’ultima integrale delle Sonate beethoveniane), a una generazione di artisti italiani tra i venti e i trent’anni, cresciuta forte e vigorosa in questi ultimi anni, per tastarne il polso attraverso un cammino che non ammette scorciatoie.
Leggi tutto

Cancellate all’Opera le recite di giugno (dal 13 al 25) della “Carmen” di Bizet

La Fondazione Teatro dell’Opera di Roma informa che, a causa del perdurare dello stato di emergenza e in seguito al Dpcm del 17 maggio 2020, sono annullate le recite dell’opera “Carmen” di Georges Bizet, dirette da Bertrand de Billy con la regia di Emilio Sagi, in cartellone dal 13 al 25 giugno 2020.
In seguito del Decreto Rilancio art.187 quater, cambiano le procedure per i biglietti acquistati per spettacoli sospesi o annullati. Nel rispetto del decreto anche il Teatro dell’Opera di Roma rilascerà i voucher.

Per informazioni: operaroma.it

Salta la stagione estiva di quest’anno alle Terme di Caracalla

La Fondazione Teatro dell’Opera di Roma informa che, a causa del perdurare dello stato di emergenza e in seguito al Dpcm del 17 maggio 2020, la Stagione Estiva 2020 alle Terme di Caracalla è annullata. Tutti gli spettacoli in cartellone non vengono cancellati ma riprogrammati nella stagione 2021.
Di seguito le nuove date per alcuni degli spettacoli riprogrammati nel 2021: Claudio Baglioni – “Dodici note” dal 4 al 18 giugno / Andrea Bocelli 23 giugno / Vinicio Capossela – “Bestiario d’amore” 21 giugno / David Garret – Unlimited Live – 26 luglio.
Ancora non stabilite le date della riprogrammazione della stagione di opera e balletto e del concerto di Cat Stevens. La Biglietteria, in ottemperanza all’ultimo decreto, sarà chiusa fino al 14 giugno compreso e riaprirà regolarmente da lunedì 15 giugno.

Per informazioni: operaroma.it

Su ”#TdROnline, dal 18 al 24 maggio, anche anticipazioni di ciò che si vedrà in palcoscenico

Si apre la nona settimana di programmazione digital su #TdROnline che, dal 18 al 24 maggio, arricchisce l’offerta culturale su tutti i canali social (Facebook, Instagram e YouTube). Nato dai limiti imposti dall’emergenza sanitaria, #TdROnline ha strutturato progetti alternativi di produzione e ha contribuito a dare una risposta concreta alla crisi del settore dello spettacolo dal vivo, garantendo un sostegno al reddito per tutti gli artisti coinvolti nel palinsesto digitale e di Radio India..
La nuova programmazione settimanale accoglie il contributo del Gruppo Acea, che diventa mecenate del Teatro di Roma sostenendo il progetto #TdRonline. Un supporto che inaugura una collaborazione inedita tra il primo operatore nazionale nel settore idrico, e trai primi in Italia in quello energetico, e lo Stabile teatrale nazionale.
Nonostante il momento di difficoltà per lo spettacolo dal vivo, questo contributo rappresenta un importante atto di fiducia e sostegno da parte del Gruppo Acea, che accompagnerà il palinsesto di iniziative virtuali del Teatro di Roma a partire dall’opera digitale Centuria diretta da Massimo Popolizio. Una staffetta di letture di trenta dei cento e più mondi allestiti da Giorgio Manganelli, portati in voce e in video dall’interpretazione degli attori della compagnia di Un nemico del popolo (in programma giovedì e domenica alle ore 16).
Leggi tutto

Sul profilo Facebook della Filarmonica Romana, incontri dedicati all’interpretazione

Sarà giovedì 21 maggio il primo dei quattro incontri di Andrea Lucchesini organizzati dell’Accademia Filarmonica Romana sulla sua pagina Facebook, dedicati all’interpretazione. Con cadenza settimanale, alle ore 19, ogni giovedì fino all’11 giugno (dunque nel giorno in cui abitualmente la Filarmonica Romana tiene i suoi concerti di musica da camera al Teatro Argentina) saranno on line gli incontri in cui il direttore artistico dell’Istituzione romana approfondisce e riflette con altri musicisti sul tema dell’interpretazione, concentrandosi su quattro note composizioni di autori come Robert Schumann, Ludwig van Beethoven fino alla musica contemporanea di Ivan Fedele. Per ogni colloquio, che sarà curato dalla regia di Maxim Derevianko, si partirà dalla scelta di un brano, spunto per mettere a confronto tramite l’ascolto varie interpretazioni, per soffermarsi poi sul punto di vista dell’ospite.
Per chi non potrà collegarsi il giovedì alle 19, gli incontri, una volta pubblicati, rimarranno sul profilo facebook dell’Accademia Filarmonica Romana dove si potranno rivedere in qualsiasi momento.
Leggi tutto

Due “perle” della lirica e del balletto con il teatro digitale dell’Opera di Roma

La stagione di Teatro Digitale dell’Opera di Roma presenta in prima assoluta italiana, grazie alla collaborazione con Rai Play, uno dei titoli più amati e famosi, “La traviata” di Verdi, quella che dal 2016 è diventata il simbolo della nuova Opera di Roma, protagonista della scena artistica internazionale. Il Teatro Digitale, che grazie a un successo crescente in soli due mesi ha fatto triplicare gli utenti del canale You Tube ufficiale del Teatro, si arricchisce anche di una perla del repertorio della danza classica, “Il lago dei cigni”.
“ La traviata” nata da un’idea di Valentino Garavani e Giancarlo Giammetti e che ha segnato il debutto di Sofia Coppola alla regia lirica. Dal 2016 questa produzione è andata in scena in ogni stagione del Teatro Costanzi, registrando il tutto esaurito per tutte le recite in cartellone. Nel settembre 2018 lo stesso successo di pubblico si è confermato anche in tournée in Giappone. Tutti vogliono vedere l’opera che ha messo d’accordo la grande tradizione italiana del melodramma e il mondo patinato della moda e del cinema con la regia glamour di Sofia Coppola, le scene hollywoodiane di Nathan Crowley e soprattutto i costumi della Maison Valentino che lasciano sognare il pubblico.
Leggi tutto

Un denso palinsesto di eventi digitali per il Teatro del Lido di Ostia

In coerenza con lo slogan Un ponte per i tuoi sogni – scelto per la stagione 2019-2020 – il Teatro del Lido di Ostia presenta un palinsesto di eventi digitali il cui intento è fare da ‘ponte’ verso il sogno più grande: riaprire la sala teatrale di via delle Sirene, nella convinzione che il teatro trovi la sua ragione più profonda nell’essere luogo fisico di condivisione per la comunità. A testimoniare l’attenzione particolare per il mondo dell’infanzia e dell’adolescenza, a partire dal 19 maggio, il Teatro Villa Pamphilj, il Teatro del Lido di Ostia e il Teatro Tor Bella Monaca presentano “A Me gli Occhi (e Le Orecchie)” – favole e storie tra parole e immagini. Sei splendide storie illustrate da Paolo Marabotto e Lorenzo Terranera, incorniciate all’interno di un teatrino Kamishibai e raccontate dagli attori dei Teatri in Comune Andrea Calabretta, Cristiano Petretto, Maddalena Rizz. Sempre per i più piccoli, dal 21 maggio, . Divisoperzero e Miaohaus presentano “Cartoncini Animati” di e con Francesco Picciotti. Brevi video che ci raccontano di fiabe e di miti, con l’ausilio di figure realizzate con carta e cartoncino: immagini animate a vista, come piccoli, bidimensionali ed effimeri burattini.
Leggi tutto