All’Arcobaleno, riletture dei classici – latini e greci – e qualche ”divagazione”

Il cartellone della stagione 2016-2017 dell’ Arcobaleno- Teatro Stabile del Classico, si apre con una edizione di “Lysistrata” di Aristofane nell’adattamento di Valentina Ferrante che ne firma anche la regìa e che ne è la protagonista. Si rimane nel classico anche con il secondo spettacolo, “Aspettando Antigone” di Claudio Zappalà, regia di Mauro Avogadro, in cui protagonisti diventano i quattro soldati messi a guardia del cadavere di Polinice: che, a loro modo, vorrebbero capire quale decisione sia giusto prendere.
Dopo uno dei più celebri testi teatrali dell’Ottocento, “Casa di bambola” di Ibsen, regìa di Gianni Leonetti – in scena dall’11 al 20 novembre -, si torna al classico con una “Orestea” di Eschilo, drammaturgìa e regia di Giuseppe Argirò in scena dal 25 novembre all’11 dicembre, un testo in cui “si anticipano le più buie atmosfere shakespeariane”.
Leggi tutto

Per il Brancaccio, uno slogan che è tutto un … cartellone

Con lo slogan “Broadway è dietro l’angolo” ha preso il via la stagione 2016-2017 del Teatro Brancaccio. Dopo lo spettacolo “Vorrei la pelle nera”, commedia musicale “sold out” in cartellone per due settimane ad ottobre – protagonista Luca Jurman, con nove attori-cantanti e uno Stefano Masciarelli dimagrito e in gran forma, trucco e costumi di Arturo Brachetti, regìa di Maurizio Colombi – è andato in scena – con repliche fino al 6 novembre – “L’ultima strega”, di Andrea Palotto (anche regista) e Marco Spatuzzi, protagonisti Valeria Monetti e Cristian Ruiz / Due giornalisti immaginano la verità su Anna Goeldi, presunta ultima donna in Europa ad essere giustiziata per stregoneria, a Glarona nel lontano 1782.
Dall’11 novembre all’11 dicembre, presentato da Alessandro Longobardi – Viola Produzioni, New Step, Show Bees torna “Peter Pan” – Il Musical, di James Matthew Barrie, musica di Edoardo Bennato, regia di Maurizio Colombo / Riparte la nuova avventura di uno spettacolo campione di incassi, che ha affascinato migliaia di spettatori, vincitore di prestigiosi premi come il Premio Gassman e del Biglietto d’Oro come lo spettacolo più visto nelle stagioni teatrali 2006/2007 e 2007/2008. Venti performer in scena ricreano un mondo magico, immerso in un’atmosfera incantata: Peter Pan torna a volare sopra gli spettatori, il pubblico chiamerà a gran voce Trilly con l’emozionante urlo “Io credo alle fate”, sullo sfondo dei duelli con i pirati di Capitan Uncino…
Ma – unica data – il 4 dicembre Giorgio Montanini, prosegue il suo cammino di autore-interprete-regista (conduttore televisivo) di satira e di critica con “Per quello che vale…”. ”/ Una riflessione che l’artista fa sull’effettiva funzione della sua esibizione e del ruolo che un comico ricopre in una società. In questo caso, il titolo mette in guardia lo spettatore da ciò che andrà ad ascoltare…
Leggi tutto

Al Quirino, una cartellone di “emozioni artistiche”

Constatato il dilagare del web, stanno diventando sempre più rare le possibilità in “incontrarsi” tra le persone, di condividere una “emozione artistica”, di confrontarsi con gli altri in un “luogo di incontro”. Il teatro resta l’ultima frontiera dove tale incontro può ancora avvenire: tra le persone, e tra queste e gli attori in scena.
Sono queste alcune riflessioni che Geppy Gleieses, direttore artistico del Teatro Quirino, esprime nel presentare il cartellone della stagione 2016-2017. Che si apre il 18 ottobre con un “Amleto” di Shakespeare diretto da Daniele Pecci, protagonista insieme a Maddalena Crippa, e che ne firma l’adattamento: non una “attualizzazione” ma una rilettura in chiave contemporanea dei tormenti che agitano il protagonista. Le repliche fino al 30 ottobre.
Leggi tutto

Così il Teatro Manzoni festeggia i trent’anni di attività

La stagione 2016-2017 del Teatro Manzoni coincide con il trentesimo anno di attività dello spazio di Via Monte Zebio, direttore artistico Pietro Longhi. Il sipario sul nuovo cartellone si alza, il 29 settembre, su un tris di donne esplosivo, Corinne Clery, Barbara Bouchet e, in partecipazione straordinaria, Iva Zanicchi, che presentano la divertente commedia di Jean Marie Chevret “Tre donne in cerca di guai”, per la regìa di Nicasio Anzelmo. Repliche fino al 23 ottobre.
Leggi tutto

Le prime nazionali, i Premi, i ritorni del Piccolo Eliseo

Anche la stagione 2016-2017 del Piccolo Eliseo si apre con la rappresentazione – in prima nazionale – di un testo di David Mamet: “American Buffalo”, adattamento di Maurizio de Giovanni, regìa di Marco d’Amore”, anche interprete con Tonino Taiuti e Vincenzo Semolato. Anche questo Mamet è prodotto da Casanova Teatro.
Dal 26 ottobre al 13 novembre, “Io sono Misia” –L’Ape Regina dei Geni, testo inedito del poeta Vincenzo Cielo che rivela al pubblico l’incredibile storia e la fascinosa personalità di Misia Sert, straordinaria mecenate, regina dei salotti parigini del secolo scorso. Regia di Francesco Zecca, con Lucrezia Lante della Rovere. Produzione Casanova Teatro in collaborazione con Pierfrancesco Pisani, Progetto Goldstein, Fondazione Devlata e Doppiosogno.
Leggi tutto

Eliseo, luogo “vitale” per condividere impegno e svago

Anche la stagione 2016-2017 dell’Eliseo, è caratterizzata da un cartellone che abbraccia prosa, musica, cinema, letteratura, ma anche arte, scienza, economia, in un “continuum” che consolida l’immagine del teatro come luogo vitale, accentratore sociale e culturale dove poter condividere impegno e svago, informazione e tempo libero. Incontri con scrittori, giornalisti, studiosi per aprire una finestra sui grandi temi dell’attualità, intercettare il presente e le necessità delle giovani generazioni. Tornano i concerti della domenica, e le collaborazioni con realtà musicale come il Saint Louis College of Music.
La programmazione della prosa scorre sul binario della nuova drammaturgìa, nazionale straniera, senza trascurare i nuovi classici.
Leggi tutto