Il Teatro Brancaccino ovvero “Lo spazio del racconto”

Per la stagione 2015-2016, il Teatro Brancaccino – la piccola sala adiacente al Brancaccio – potrebbe essere intitolato “Spazio del Racconto”. Perché il suo cartellone ha un tema preciso, che è quello del racconto, appunto. Ci sarà ampio spazio, infatti, per compagnie e spettacoli che prediligono la “qualità della scrittura”. Ogni spettacolo andrà in scena dal giovedì alla domenica (alle 21.30 – la domenica alle 17.30).
Leggi tutto

I concerti di Tor Vergata, dall’Università fino ai Castelli Romani

Dal 21 ottobre al 20 aprile saranno oltre venti gli appuntamenti (più alcuni incontri fuori abbonamento) della stagione concertistica dell’Università di Tor Vergata, realizzata dall’Associazione Roma Sinfonietta e dall’Associazione Musica d’Oggi. Si svolgono tutti nell’auditorium Ennio Morricone presso la Macroaerea di Lettere e Filosofia in via Columbia 1, sempre con inizio alle ore 18, e si rivolgono non solo ai docenti, al personale e agli studenti dell’Università, ma anche agli abitanti di un vasto interland, che dai quartieri di Roma est arriva fino ai Castelli Romani.
Leggi tutto

Al Teatro Ghione un cartellone ricco di ispirazioni e commedie di vita

La stagione 2015-2016 del Teatro Ghione, si muove su una linea che trae ispirazione dai classici, dal cinema, dalle situazioni della vita quotidiana, preferendo i toni della commedia, sollecitando il sorriso ma anche qualche riflessione. Il cartellone ha preso il via, il 1° ottobre – repliche fino al 18 – con “Ti amo o qualcosa del genere” di Diego Ruiz, che ne firma anche la regia e che ne è anche interprete con Roberto Ciufoli, Gaia De Laurentis e Francesca Nunzi.
Leggi tutto

Il “folle volo” dell’Argot tra sue novità, ospitalità, omaggi e festival

Il Folle Volo Continua, questo è il tema scelto per la nuova stagione artistica 2015-2016 dell’Argot Studio. Un ponte con la scorsa stagione – Il Folle Volo – che annunciava un nuovo percorso artistico e progettuale legato all’anniversario dei trent’anni di attività dello storico spazio di Trastevere. Anche quest’anno Argot Studio costruisce la sua programmazione sulla nuova drammaturgia nazionale e internazionale riconfermando la forte attenzione per le nuove leve di attori.
Saranno in tutto dieci gli spettacoli di lunga tenitura che guideranno la programmazione dell’Argot Studio, tra questi quattro novità assolute e cinque produzioni Argot. Due le rassegne teatrali, La Scena Sensibile, storica rassegna rivolta alla scena femminile curata da Serena Grandicelli e Dominio Pubblico Officine – La città agli Under 25, dedicata alle giovani generazioni; iniziativa nata all’interno del progetto di stagione congiunta Dominio Pubblico in collaborazione con il Teatro dell’Orologio.
Leggi tutto

All’Arcobaleno, il teatro classico con sapore di contemporaneità

“La modernità dei classici” sembra essere il filo conduttore della stagione 2015-2016 del Teatro Arcobaleno, diretto da Vincenzo Zingaro, con dieci spettacoli, da ottobre a maggio 2016, in un’ampia scelta, da Plauto a Eduardo, da Leopardi a Cechov, sotto il titolo “il Teatro dell’anima”. In questo momento storico, dice Vincenzo Zingaro, “dominato dalla logica avvilente del mero profitto e dell’effimero, il Teatro, più che mai, ha il compito di offrire all’anima un palcoscenico in cui potersi esprimere con assoluta libertà, dove ciascuno possa ritrovare la scintilla della propria esistenza”.
Leggi tutto

Al teatro Lo Spazio tra prosa, musica, spettacoli, letture, incontri

Il Teatro Lo Spazio apre il sipario sulla stagione 2015-2016 – curata dal direttore artistico Francesco Verdinelli – venerdì 2 ottobre con la riproposta di uno degli spettacoli di Ulderico Pesce, in questo caso sul rapimento e l’uccisione di Aldo Moro, intitolato “Moro: i 55 giorni che cambiarono l’Italia”. Spettacolo che vede la collaborazione del giudice Ferdinando Imposimato, titolare dei primi processi sul caso Moro, che nello spettacolo compare in video interagendo con il protagonista, Ulderico Pesce. Le repliche fino all’11 ottobre.
Leggi tutto

All’Eliseo, nuovi fermenti per la rinascita di un teatro “storico”

I cartelloni del Teatro Eliseo e del Piccolo Eliseo per la stagione 2015-2016, portano indubbiamente il segno del nuovo direttore artistico, Luca Barbareschi attore, regista, produttore, e anche nuovo gestore del teatro di via Nazionale, non ancora conclusa la vertenza giudiziaria dopo lo sfratto del precedente gestore Vincenzo Monaci. Barbareschi, si è assunto un impegno “a tutto campo”, con la restaurazione di tutta la struttura e con un programma che, con quasi trenta spettacoli – tra cui sei produzioni, due coproduzioni, significative ospitalità – e alcuni progetti speciali, intende dare nuova vita ad un teatro “storico” per la cultura teatrale di Roma e che compie 97 anni di attività.
Ecco, dunque, in sintesi, i cartelloni delle due sale.
Leggi tutto

Al Manzoni nove storie per far emozionare e riflettere

La stagione 2015-2016 del Teatro Manzoni presenta nove storie – delicate, divertenti, ironiche, piene di suspense – selezionate, come dice Pietro Longhi (che in questo teatro, come sul dirsi, è di casa come direttore artistico e come attore), “per far emozionare e riflettere”. Soprattutto in un momento in cui “la nostra società, e non solo, sta attraversando un periodo difficile e complesso, dal punto di vista sociale, economico e politico”. Ma in cui la cultura, aggiunge, dovrà continuare ad essere un punto di partenza: perché la voglia di sognare, di ideare, di crescere, di scoprire, “non potrà mai essere soffocata”.
Leggi tutto

La strada della commedia italiana porta al Teatro de’ Servi

Il Teatro de’ Servi, la nuova casa degli autori contemporanei e della commedia italiana, presenta la stagione teatrale 2015.2016, in due serate di live trailer show, condotte dall’attore e regista Marco Simeoli. Mercoledì 10 e giovedì 11 giugno, alle ore 21 (ingresso 5 €), le compagnie ospiti della prossima stagione saranno sul palco per presentare un breve “assaggio” delle commedie in cartellone. Un percorso, quello della commedia italiana, che già da diverse stagioni – come si legge in una nota di presentazione – ha definito un’identità artistica e un forte investimento culturale del Teatro di vicolo del Mortaro, e che ha portato a una crescita di spettatori e abbonati.

Leggi tutto

All’Ambra Jovinelli, gli “specialisti del buonumore”

Dallo slogan dello scorso anno – “Una stagione popolar chic” – a quello del cartellone 2015.2016 – “Specialisti del buon umore” –, con un richiamo ad una pubblicità Since 1909, e una strizzata d’occhio allo storico Teatro Jovinelli inaugurato il 3 marzo di quell’anno. Ecco, all’Ambra Jovinelli,  la sesta stagione di una gestione (Nuovo Teatro diretta da Marco Balsamo) che offre una rosa di spettacoli accomunati da un unico obiettivo: regalare il buonumore. Spaziando – come si legge in una nota di presentazione della stagione -, su generi diversi come antidoto alla insofferenza, alla malinconia, al torpore, riservando uno spazio alla comicità ma volendo individuare testi e temi che, una volta conclusa la parabola letteraria, conducano alla catarsi e, appunto, al buonumore.

Leggi tutto